Politiche sociali, nasce il Distretto Regio di Caserta

Politiche sociali, nasce il Distretto Regio di Caserta

-E’ stato sottoscritto l’atto costitutivo del Distretto Regio di Caserta – C01, l’azienda speciale consortile tra i Comuni di Caserta, Casagiove, Castel Morrone e San Nicola la Strada. L’ente strumentale nasce per l’esercizio associato delle attività e dei servizi socioassistenziali, socio-educativi e socio-sanitari, e più in generale dei servizi alla persona.

A firmare il documento che darà una svolta nel settore delle politiche sociali sono stati i sindaci Carlo Marino di Caserta, Giuseppe Vozza di Casagiove, Cristoforo Villano di Castel Morrone e Vito Marotta di San Nicola la Strada. Il tutto alla presenza del notaio Enrico Matano.

I quattro comuni eserciteranno in forma associata la propria titolarità alla pianificazione e alla programmazione del sistema di offerta e delle politiche sociali del territorio corrispondente all’ambito territoriale C01. I servizi saranno svolti mediante la gestione associata e integrata degli interventi e dei servizi sociali, in attuazione dei programmi e delle azioni definite nel Piano di Zona dell’Ambito sociale C01, e la gestione di ulteriori attività e servizi nel campo sociale, assistenziale, culturale, scolastico e dell’infanzia, sociosanitario e nelle aree di intervento legate alla salute e al benessere fisico e psichico dei cittadini.

I servizi facenti capo all’azienda saranno erogati nei confronti di tutta la popolazione residente nel territorio degli enti consorziati. I servizi socioassistenziali e socio-sanitari saranno prevalentemente orientati alle fasce deboli della cittadinanza e in particolare, come sostegno alle responsabilità familiari e alle famiglie in difficoltà, alla prima infanzia, ai minori, ai disabili, agli anziani, alla popolazione giovanile, alle persone non autosufficienti, agli immigrati, ai rom e ai senza fissa dimora, alla popolazione indigente e agli adulti in difficoltà

L’azienda potrà inoltre svolgere attività di consulenza e di collaborazione a favore di soggetti pubblici o privati che operano in campo sociale e assistenziale, nonché fornire specifici servizi socioassistenziali aggiuntivi mediante stipulazione di specifici contratti. La gestione dei servizi e delle attività sarà finalizzata al rafforzamento della capacità d’intervento dei comuni associati, attraverso la creazione di un soggetto gestore con piena autonomia giuridica e gestionale, capace di strutturare una Rete Locale Integrata di servizi e di razionalizzare su base territoriale la loro erogazione. Dovrà esserci lo sviluppo di un approccio orientato all’ottimizzazione del rapporto tra costi e benefici degli interventi, con approcci specialistici integrati, volti a realizzare economie di gestione e miglioramenti nella qualità del prodotto.

Si punterà alla determinazione di meccanismi di funzionamento “orientati al soddisfacimento dei bisogni”, che enfatizzino la centralità del soggetto utente dei servizi e incentivino lo sviluppo degli interventi nei confronti di nuovi bisogni sociali. Saranno approfonditi i processi d’integrazione e cooperazione tra servizi sociali e altri servizi, quali quelli educativi, i servizi per le politiche attive del lavoro, la politica abitativa e in generale i servizi volti a favorire lo sviluppo locale. L’integrazione territoriale a livello intercomunale andrà consolidata per evitare duplicazioni, ottimizzando le risorse finanziarie e umane.

About author

You might also like

Primo piano

A Caserta lo spettacolo è in Foyer, Identité apre la “tre giorni”

Maria Beatrice Crisci – Venerdì 31 gennaio alle ore 21,30 la prima serata musicale della «tre giorni» che consacrerà il Foyer del Teatro Comunale di Caserta come spazio culturale e creativo

Primo piano

Sputa il rospo. Caserta ospita la finale regionale Poetry Slam

Pietro Battarra –Poetry Slam tappa a Caserta. Sabato 19 settembre alle ore 21.30, in piazza Ruggiero, nel pieno centro storico di Caserta, la finale del Campionato regionale di poesia performativa

Primo piano

Campi Flegrei, il jazz porta nella vigna le 4 giornate di Napoli

Ultimo appuntamento prima della pausa estiva col “Jazz in Vigna” per sabato 7 agosto a partire dalle 21 nella splendida location dell’Agriturismo Il Gruccione della famiglia Iovino. Un’oasi al centro