Premio Bancarella. Il casertano Tony Laudadio tra i finalisti

Premio Bancarella. Il casertano Tony Laudadio tra i finalisti

Pietro Battarra

– Lo scrittore casertano Tony Laudadio con il romanzo «Preludio a un bacio» è tra i sei autori finalisti della 67esima edizione del Premio Bancarella, e vincitori del Premio Selezione Bancarella. La proclamazione del vincitore il 21 luglio a Pontremoli. Il Premio Bancarella è nato nel ’52 e si contraddistingue per essere il premio dei librai indipendenti italiani, mantenendo viva una tradizione nata dagli ambulanti. Con Laudadio, gli altri finalisti di quest’anno sono Elisabetta Cametti, Alessia Gazzola, Marino Magliani, Marco Scardigli e Giampaolo Simi.

Tony-Laudadio-Tony Laudadio non solo è scrittore, ma anche attore di teatro e di cinema, si pensi a Paolo Sorrentino, Marco Risi, Nanni Moretti, Eduardo De Angelis. Giusto per citarne qualcuno. Ma anche autore di testi teatrali e opere letterarie.  Formatosi alla Bottega teatrale di Vittorio Gassman, Laudadio ha collaborato, fin dal 1993, con Toni Servillo, prendendo parte a numerosi suoi spettacoli. Con l’amico e collega di sempre Enrico Ianniello, l’attore e regista anche lui casertano, si è dedicato alla drammaturgia contemporanea, portando in scena spettacoli come «Rosencrantz e Guildestern sono morti», «Santa Maria d’America», «Pinocchio» e «Tradimenti» con Nicoletta Braschi. Come drammaturgo, i suoi lavori più recenti sono «Un anno dopo» e «Birre e rivelazioni».

«Preludio a un bacio» racconta di Emanuele, un sassofonista senzatetto, sui cinquant’anni, che suona agli angoli delle strade e che ha rinunciato a ogni affetto, tranne a quello di Maria, una ragazza bella e testarda, che lavora in un bar e si prende cura di lui. Finché un giorno, dopo un’aggressione, Emanuele si risveglia in ospedale e si accorge, d’un tratto, che la sua apatia è scomparsa: persone e cose brillano di nuovi colori, spingendolo ad agire per rimediare agli errori di un passato sprecato.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6654 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Resa di Caserta, non ci sarebbe 25 aprile senza quel 29 aprile

Nando Astarita*  – Il 29 aprile del 1945 la Reggia fu teatro di un evento di straordinaria importanza storica: la Resa Incondizionata delle truppe tedesche in Italia. Grazie ad essa

Attualità

Un canestro per l’Unicef. In campo la solidarietà

La solidarietà con il sorriso. Il 9 aprile, alle 10, il PalaMaggiò di Castel Morrone ospiterà «Un canestro per Unicef», triangolare di basket a sostegno della campagna dell’Unicef #tuttigiùperterra per

Attualità

Te Deum del 31 dicembre, il ringraziamento diviene un augurio

Luigi Fusco – Nel mondo cristiano, durante la messa solenne della sera del 31 dicembre, viene cantato il Te Deum. Trattasi dell’inno di ringraziamento al Signore per l’anno appena trascorso;

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply