Premio Moige 2024, il liceo Giannone di Caserta protagonista

Premio Moige 2024, il liceo Giannone di Caserta protagonista

(Conferenza stampa) -Ieri, 21 giugno, presso la Camera dei Deputati, gli studenti del Liceo Classico Pietro Giannone indirizzo Comunicazione (Giuseppe Di Sorbo, Elisabetta Daniele, Simone Di Lorenzo, Alessia Pastore) hanno partecipato alla cerimonia del “Premio Moige 2024”, prestigioso riconoscimento che viene conferito a produttori, reti tv, autori, conduttori, attori, registi e content creators che, nella stagione 2023/2024, hanno realizzato prodotti “family friendly” di elevata qualità. I Giannoniani, oltre ad avere realizzato pillole informative nei giorni che precedono il premio, pubblicate sui canali social del Moige (insieme ai compagni Alessia Vitale ed Emanuele Liccardo), sono stati anche presenti alla Camera in qualità di “giovani giornalisti”, per raccogliere  le dichiarazioni dei premiati in video-interviste che saranno sempre pubblicate sui canali social del Moige, realtà associativa da sempre impegnata in progetti per bambini e ragazzi e, in particolare, per la loro tutela sui social e in ambito televisivo. Un’occasione significativa per i Giannoniani che hanno avuto l’opportunità di confrontarsi e conoscere esperti professionisti del mondo televisivo italiano e cimentarsi in una prima esperienza giornalistica.

con Elisabetta Scala – vicepres. del Moige e resp. Osservatorio Media
I Giannoniani con Luca Lobuono (centro)

About author

You might also like

Primo piano

Pulcinellamente XVIII edizione. Calato il sipario tra emozione e sorrisi dei bambini

Un tripudio di colori, emozioni, tensione e gioia ha salutato domenica mattina, in un Teatro Lendi stracolmo, la conclusione della XVIII edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola PulciNellaMente. Grandi

Cultura

Alessandro Preziosi all’Anfiteatro Campano per la Fondazione Diana

“Sarà la mia prima volta all’Anfiteatro Campano e non vedo l’ora. L’opera non è stata scelta a caso ma con l’auspicio che – partendo proprio da una realtà come quella

Cultura

I Borbone e il presepio alla napolitana, il più grande a Caserta

Luigi Fusco – Ancora prima di arrivare a Napoli, nel 1734, Carlo di Borbone aveva contezza della locale tradizione presepiale, in quanto, sin da ragazzino, aveva avuto modo di vedere