Premio Scuola Digitale, il Giordani incorona sul web i vincitori

Premio Scuola Digitale, il Giordani incorona sul web i vincitori

Magi Petrillo

Si è svolto sabato mattina in remoto il Premio Scuola Digitale, giunto al secondo anno. Studio base per la manifestazione l’Istituto Giordani di Caserta diretto dalla preside Antonella Serpico.

Primo premio per le scuole del secondo ciclo all’istituto superiore Maffucci di Calitri, provincia di Avellino, con il progetto «Padiglione espositivo itinerante». Per gli istituti del primo ciclo ha vinto la scuola media Belvedere di Napoli, con «Robotica educativa, coding e stampa 3d @scuola: imparare progettando». A entrambi i progetti vincitori è andato un premio in denaro di duemila euro da utilizzare per lo sviluppo dell’idea e il diritto a partecipare alla successiva selezione nazionale.

Il challenge digitale ha visto coinvolte dieci istituti campani, cinque per ognuno dei due cicli. Il Premio, promosso dal Miur nell’ambito del Piano nazionale Scuola digitale, rappresenta per tutta la comunità scolastica, e non solo, un’occasione unica per raccontare, approfondire e vivere i temi dell’informatizzazione. All’Itis Francesco Giordani, per il secondo anno consecutivo, è stato assegnato il compito dal Miur di scuola-polo per l’organizzazione sia della fase regionale che di quella provinciale, tenutasi nel mese di febbraio. 

Sono intervenute in diretta Simona Montesarchio, direttore generale per i fondi strutturali per l’istruzione, edilizia scolastica e scuola digitale, la direttrice dell’Ufficio scolastico regionale Luisa Franzese, l’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Lucia Monaco, Emilia Narciso, referente regionale Covid19 Unicef. Quindi, alcuni dei componenti della giuria di valutazione dei progetti presentati dalle scuole. Così Paola Guillaro referente del Piano Nazionale Scuola Digitale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania, Tiziana Manzo e Roberto Lapiello componenti equipe formativa territoriale della Campania. L’innovativa cerimonia in remoto ha potuto realizzarsi grazie al fattivo contributo di due docenti, i professori Maria Russo e Paolo Ciaramella. A moderare l’incontro online la giornalista Maria Beatrice Crisci.

Il secondo posto è andato, ex aequo, al Comprensivo Padre Isaia Columbro di Tocco Caudio e al Gennaro Barra di Salerno per il primo ciclo. Quindi, al Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro di Napoli per il secondo ciclo. Il terzo al Convitto Nazionale Coletta di Avellino per il primo ciclo e all’Isis Ferraris di Caserta per le scuole del secondo ciclo.

About author

Maria Giovanna Petrillo
Maria Giovanna Petrillo 49 posts

Magi Petrillo alias Maria Giovanna Petrillo è professore Associato in Letteratura Francese e giornalista pubblicista. Incardinata presso il Dipartimento di Studi Economici e Giuridici dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. Insegna “Abilità Linguistiche in Lingua Francese” e “Civiltà Francofone. Dal 2021 coordina il Collegio Docenti del Dottorato di ricerca in Eurolinguaggi e Terminologie Specialistiche. Formatrice CLIL/EMILE. I suoi campi di ricerca riguardano la letteratura francese e francofona dal XIX secolo all’estremo contemporaneo; alcuni lavori indagano la polarità tra giornalismo, cinema e letteratura.

You might also like

Attualità 0 Comments

Aspettando Halloween, origini e miti di un business economico

Augusto Ferraiuolo per OndaWebTv – Salem, Massachusetts, maggio 1693: dopo 14 mesi si conclude la vicenda processuale della caccia alle streghe più famosa al mondo. Diciannove persone sono state impiccate,

Primo piano 0 Comments

Il Salotto di Alterum, Letizia Vicidomini e la signora “nessuno”

Maria Beatrice Crisci – Il salotto letterario Alterum di San Nicola la Strada (in via Appia 102) di Titti d’Abbraccio si prepara ad un nuovo incontro. L’appuntamento è per giovedì

Economia 0 Comments

Coronavirus. De Simone: l’appello agli operatori economici

Claudio Sacco -L’appello del presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone, rivolto a tutti gli operatori economici della provincia di Caserta: «Rivolgo un appello a tutti gli

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply