Reggia di Caserta, il percorso museale è ancora più ricco

Reggia di Caserta, il percorso museale è ancora più ricco

Magi Petrillo

 – Il percorso museale della Rreggia di casertaeggia di Caserta si arricchisce di nuove sale. Al via, inoltre, gli interventi di restauro nella Sala dei Porti della Sicilia e nella Sala dei Porti della Campania. A conclusione delle attività di manutenzione, consolidamento e restauro delle volte degli Appartamenti storici, l’esperienza di visita del Complesso vanvitelliano, museo autonomo del MiBACT retto da Dario Franceschini, si impreziosisce di ulteriori magnifici spazi degli Appartamenti del Settecento. Nel contempo, le operazioni degli esperti volte anche al recupero e alla conservazione degli affreschi proseguono nella Sala dei Porti della Sicilia e nella Sala dei Porti della Campania, che saranno, a breve, riaperti al pubblico.

Queste le novità del percorso: nell’ala nord della Pinacoteca, lasciato il Salone del Presepe reale, si accede alla Sala Carlo di Borbone, in cui sono esposti il gruppo equestre “Carlo di Borbone a cavallo”, opera degli scultori Giulio e Francesco Foggini, e i dipinti il “Ritratto di Filippo V” e il “Trionfo di Carlo di Borbone alla battaglia di Gaeta” di Francesco Solimena, uno dei maggiori protagonisti della pittura napoletana del Settecento.

Proseguendo è possibile visitare la Sala dei Borbone di Napoli, di Spagna e di Francia che, attraverso la ricca collezione di ritratti della dinastia familiare, narra le intricate relazioni esistenti tra la Casa reale borbonica di Napoli e quelle di Spagna e di Francia. Il percorso museale conduce, dunque, nella Sala di Francesco I e di Ferdinando II, in cui sono esposti nove ovali della famiglia di Francesco I di Borbone, realizzati dal pittore Giuseppe Cammarano per la grande tela “La famiglia reale di Francesco I”, attualmente esposta a Capodimonte. Nella penultima stanza, la Sala di Genere, sono presenti opere di artisti internazionali come Martin Ferdinand Quadal e J.H. Wilhelm Tischbein. Prima dell’uscita, nella Sala delle Allegorie è possibile ammirare le opere che celebrano le virtù dei reali, tra le quali “Allegoria della Pace e della Giustizia che portano Abbondanza” di Giuseppe Bonito, insignito da Carlo di Borbone del titolo di pittore di Camera di S.R. Maestà.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7289 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo 0 Comments

Giornata del Teatro, La Mansarda scende in piazza

Sabato 22 ottobre sarà il giorno di “Teatri aperti”. Dalle ore 17 alle 20, in piazza Ruggiero, nel cuore della città di Caserta, la compagnia teatrale La Mansarda Teatro dell’Orco,

Primo piano 0 Comments

A Caserta apre Malìa, non solo una libreria ma altro ancora

Maria Beatrice Crisci -Apre a Caserta Malìa. A darle vita è Spring Edizioni casa editrice casertana nata nel 1999. Non una semplice libreria, ma altro ancora. Un nuovo spazio culturale

Primo piano 0 Comments

Il festival dei corti sulla Palestina fa tappa a Napoli

Claudio Sacco – Fa tappa a Napoli il festival dei cortometraggi sulla Palestina. Dopo il successo delle date di Venezia, Firenze, Roma e Bologna, Nazra, la rassegna termina il suo percorso

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply