Reggia e dintorni. Cesaro: “Le eccellenze enogastronomiche biglietto da visita per il territorio”

Reggia e dintorni. Cesaro: “Le eccellenze enogastronomiche biglietto da visita per il territorio”

(Beatrice Crisci) – “Le eccellenze enogastronomiche rappresentano, insieme a quelle paesaggistiche e storico-artistiche, il migliore biglietto da visita del nostro Paese. Un patrimonio millenario che tutto il mondo apprezza e ci invidia e che costituisce il nostro unico vero vantaggio competitivo nel mercato turistico internazionale”. Così Antimo Cesaro sottosegretario ai beni culturali e al turismo intervenuto al convegno “La Reggia… e dintorni – Reti e sinergie tra i siti di interesse storico artistico della provincia di Caserta”. Iniziativa questa organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale “Nuova Recale” nell’ambito della Festa che ogni anno celebra il mais dolce Bantam, coltura tipica delle aziende agricole locali ed elemento fondamentale della tradizione culinaria campana. Cesaro ha poi aggiunto: “Come Ministero stiamo lavorando, insieme ai tanti soggetti pubblici e privati interessati, per rendere cibo e patrimonio artistico un connubio virtuoso, ampliando così il concetto di bene culturale così come tra l’altro riconosciuto a più riprese anche dall’Unesco”.

All’incontro, moderato dalla giornalista Laura Ferrante, anche la commissaria dell’Ept Lucia Ranucci, Enzo Piccirillo per la Condotta Slow Food Caserta, Andrea Mastroianni presidente della proloco di Recale, la sindaca di Recale Patrizia Vestini e Franco Pezone, responsabile Apli.

“Nel territorio della provincia di Caserta, oltre alla Reggia, esiste un sistema di beni culturali con pochi eguali in Italia – ha spiegato Cesaro – che ha però bisogno di maggiore coordinamento e interconnessioni affinché anche le realtà meno conosciute possano essere valorizzate e fruite dai grandi flussi turistici con evidenti ricadute economiche e occupazionali per tutti i territori coinvolti. Questo processo deve per forza di cose passare anche attraverso la valorizzazione e la conoscenza dei prodotti alimentari locali, emblemi della bellezza e della fertilità di quest’area, la cui coltivazione biologica può assicurare una crescita sostenibile e duratura. In tal senso –ha concluso- si potrebbero immaginare all’interno dei nostri attrattori culturali degli spazi destinati ad un merchandising enogastronomico di qualità”.

Per Lucia Ranucci: “Non si può lasciare gli enti a fare la loro parte da soli, ma bisogna fare tutti insieme. Io credo nel lavoro delle Proloco e sono vicina a tutti quelli che lavorano per il bene dei nostri monumenti storici”. Poi ha aggiunto: “Avendo a che fare con le proloco ho visto bellissimi luoghi che meritano di essere valorizzati. Certo la Reggia è un attrattore turistico centralizzato, ma ce ne sono tanti nelle periferie, nelle cittadine, che non si conoscono”. Quindi, Enzo Piccirillo, responsabile Slow Food Campania che ha sottolineato l’importanza di una alimentazione sana e la rivalutazione dei cibi locali. Infine, Franco Pezzone, responsabile Ampli, che ha ribadito la necessità di fare rete per una forte promozione dei siti storici/cultrali.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9778 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Teatro d’agosto a Caserta? “Scavalca montagne” per arrivare

Claudio Sacco – Ad agosto il teatro fa tappa nelle frazioni casertane. Ha questo obiettivo “Scavalcamontagne”, l’iniziativa promossa dal Comune di Caserta e in particolare dal sindaco di Caserta, Carlo Marino

Comunicati

Laboratorio teatrale del Manzoni, l’Aiace in scena al Don Bosco

(Comunicato stampa) – Sono ben tredici anni di attività quelli del Laboratorio Teatro Classico del liceo Manzoni di Caserta, il primo liceo della provincia, in ordine di tempo, a creare

Primo piano

Vinicibando, la Tenuta Fontana a Gaeta

(Redazione) – È in corso a Gaeta, nelle sontuose sale del Villa Irlanda Grand Hotel, “Vinicibando”. È una tre giorni che si concluderà domenica 20 novembre interamente dedicata alla valorizzazione