Reggia Outlet. La moda per lui raccontata da Gianluca Isaia

Reggia Outlet. La moda per lui raccontata da Gianluca Isaia

Claudio Sacco

– Il pubblico de La Reggia Designer Outlet il prossimo 28 ottobre a partire dalle ore 16.30 in piazza delle Palme avrà l’opportunità di conoscere da vicino un’azienda che rappresenta la tradizione sartoriale napoletana, conosciuta in tutto il mondo, Isaia & Isaia Spa. L’occasione  è il nuovo e attesissimo talk che McArthurGlen dedica all’universo della moda. Un punto di vista privilegiato in un racconto a due voci, quelle della giornalista Fabiana Giacomotti e dello stilista Gianluca Isaia.

“I gesti della sartoria maschile”, come nessuno li ha mai raccontati in un dibattito appassionante che mostrerà l’evoluzione del menswear negli ultimi anni, con un preciso focus sui suoi must have – rivisitati, contaminati, destrutturati – che hanno nel capospalla il loro it piece e in Gianluca Isaia la migliore autorità del settore. Gesti ben raccontati nel suo libro “A Napule se parla cu’ e’ mmane” (Electa). Sicuramente lo spunto per parlare dei gesti, anche scaramantici, della moda e della sartoria maschile, con un occhio di riguardo alla tradizione napoletana. Ma non solo. Grazie alla poliedrica Fabiana Giacomotti, nel suo ruolo di storica della moda e del costume, l’appuntamento offrirà anche un ideale itinerario di stile alla scoperta di anni di sperimentazione e di ritorni ai classici del guardaroba, in cui l’abbigliamento maschile non riesce mai a prescindere dall’eleganza sartoriale. Un dibattito che sarà anche ricco di aneddoti per avvicinare il pubblico a quello che della moda appare – la frivolezza, i tic, le crisi di nervi, l’ossessione per la bellezza – ma anche a quello che la moda tende a nascondere: la disciplina militare, la gelida crudeltà e, soprattutto, l’ossessione per i risultati economici. Come sagacemente racconta Fabiana Giacomotti nel suo libro edito da Rizzoli “La moda è un mestiere da duri” che impone regole complicatissime e che necessita di molto sentimento e coraggio per superarle. Sarà quindi interessante scoprire non solo i segreti di questo mondo a volte inarrivabile, sicuramente complicato, ma sempre molto amato ma anche i consigli dei due protagonisti per comporre, attingendo a piene mani dalla loro esperienza, un guardaroba comme il faut!

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9779 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Totò atellano nella mostra di Andrea Petrone a Sant’Arpino

(Luigi D’Ambra) “Siamo contentissimi di questa mostra su Totò. Noi siamo legati a lui perché rappresenta per certi aspetti anche le fabulae atellane poiché Totò con la sua mimica si

Primo piano

“Che notte” in scena al Piccolo Teatro Cts di Caserta

Pietro Battarra – Sul palcoscenico del Piccolo Teatro Cts di via Louis Pasteur a Caserta per questo fine settimana ci sarà “Che Notte” per la regia di Antonio Denovo. L’appuntamento è

Attualità

Reggia di Caserta, sopralluogo in incognito per il neodirettore

Maria Beatrice Crisci – È arrivata alla Reggia di Caserta in incognito. Tiziana Maffei, nominata nuovo direttore del monumento vanvitelliano, stamattina ha avuto un primo contatto con quella che a