Res. Gastronomia e natura, il nuovo ristorante dei Laghi Nabi

Res. Gastronomia e natura, il nuovo ristorante dei Laghi Nabi

Maria Beatrice Crisci

-Bellezza, natura e alta gastronomia. Tre parole, un luogo unico. Con una serata evento è stato inaugurato il ristorante «Res» dei Laghi Nabi, una vera oasi naturale nata della riqualificazione di ex cave di sabbia all’interno di un progetto di rigenerazione ambientale. Un progetto gastronomico inedito e allo stesso tempo “saldamente – sottolineano gli ideatori – inserito nel solco dell’offerta di altissimo livello di uno dei resort più belli e attrezzati dell’intera Campania”. Il ristorante è affidato allo chef Emanuele Mosca che si lancia in questa nuova esperienza sposando e rimodulando in chiave gastronomica la filosofia del resort. Campi di lavanda, terreni una volta aridi e abbandonati e trasformati oggi in un inno alla fioritura e alle più svariate coltivazioni, spazi dedicati all’apicoltura fanno da contorno, in un’ottica di costante valorizzazione del territorio, a un ristorante dove l’offerta gastronomica mantiene un profondo legame con il territorio e i suoi migliori prodotti, senza però rinunciare a sperimentazioni e scelte innovative. Ma lo chef Mosca nutre per questa nuova esperienza ambizioni che puntano ancora più in alto: la sua cucina non mira soltanto a rendere omaggio al palato degli avventori, ma a garantire un’offerta che sia al tempo stesso qualitativamente elevata ma anche salutare. Materie prime di altissima qualità, quindi, equilibrio di sapori e tanta, tantissima attenzione per il cliente che «qui da noi – dice Mosca – dovrà vivere un momento esperenziale che lo faccia sentire pienamente soddisfatto».
I Laghi Nabi sono un luogo tutto orientato al benessere, e tale sarà anche il nuovo ristorante. Anche
nel design interno, affidato alla giovane architetto Rossana Pellegrino che tanto nella scelta di materiali e soluzioni a basso impatto ambientale, quanto nella progettazione degli arredi, interamente realizzati da artigiani locali, e dei rivestimenti, ha lavorato puntando su un concetto di semplicità capace di annullare qualunque contrasto tra l’ambiente, l’atmosfera del ristorante e lo splendido scenario naturale che avvolge l’intero resort.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8904 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Reggia. San Valentino, per gli innamorati biglietto speciale

Redazione – Amore, passione, desiderio. La Reggia di Caserta, nei suoi oltre duecento anni di storia, è stata testimone silenziosa di grandi amori, da quelli più illustri delle famiglie reali

Primo piano

La guida della Reggia di Caserta, la sfida di Colonnese editore

Maria Beatrice Crisci – “Da oltre dieci anni non veniva pubblicata una guida della Reggia di Caserta. Oggi l’editore Colonnese ha deciso di farla. Un nuovo progetto che coniuga contenuti

Primo piano

Alt alla violenza di genere! Elena Starace ci mette la faccia

(Beatrice Crisci) – “E’ stata una bella esperienza che mi ha permesso di conoscere persone generose e professionali. Complimenti ai ragazzi dell’Istituto Giordani che hanno realizzato il video, ai professori