Settembre al borgo, la voce di Dante all’Eremo di San Vitaliano

Settembre al borgo, la voce di Dante all’Eremo di San Vitaliano

Maria Beatrice Crisci

eremo – Settembre al Borgo edizione 47. Forte quest’anno la connotazione letteraria con incontri o eventi, particolarmente seguiti, in location suggestive. Così all’Eremo di San Vitaliano dove è andato in scena «Allor si mosse, e io li tenni dietro». Omaggio a Dante a cura di Arianna Quarantotto. A spiegare il senso dell’iniziativa è proprio la professoressa Quarantotto: «È un omaggio che ho voluto porgere allo scrittore più studiato nel mondo: perché senza di lui è difficile guardare alla storia letteraria d’Italia e d’Europa. A lui si deve il nostro essere italiani e il nostro italiano. Ma con lui siamo anche cittadini europei».

Per questa serata speciale Arianna Quarantotto si è avvalsa di preziosi contributi. Il professore e attore Massimo Santoro che a Dante ha dato voce e corpo accompagnato dal concertista chitarrista Raffaele Carpino. L’architetto Armaeremondo Coseglia che si è occupato della realizzazione grafica. Il professore di Letteratura latina dell’Università di Nizza Giampiero Scafoglio che ha sottolineato il legame tra Dante e i classici. L’astrofisico Aniello Grado che ha accompagnato il pubblico per l’universo attraverso buchi neri, materia ed energia oscura, ponendo tutti di fronte al grande enigma della creazione. Quindi, la scrittrice Marilena Lucente. A lei il compito di raccontare il Dante uomo, le vicende personali e il modo in cui la scrittura si è nutrita delle esperienze della sua vita, soprattutto quella drammatica dell’esilio.

«L’Europa dantesca – sottolinea la professoressa Quarantotto – è un arazzo, ordito di fili e colori diversi. È un’Europa cristiana, che però non si può concepire senza Virgilio e la cultura classica, greco-latina; senza il frammento germanico e l’influenza bizantina; senza l’escatologia islamica e un certo ebraismo mistico. Per questo la Commedia è davvero la più alta sintesi della civiltà medievale: è poesia, arte, musica, scienza, armonia di suoni e di immagini».

 

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8269 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Grenoble, cinema al femminile con cinque eventi in terrazza

-Il Grenoble apre la sua terrazza panoramica e diventa cinema all’aperto. Da martedì 29 giugno e ogni lunedì fino al 26 luglio alle ore 21, l’Institut Français Napoli (via Crispi, 86) in collaborazione

Editoriale 0 Comments

Covid e povertà educativa, manca ai ragazzi la magia dell’arte

Armando Rispoli (psicologo e psicoterapeuta) L’emergenza Coronavirus e la chiusura prolungata delle scuole con la sospensione sia delle attività formative che di quelle artistiche, sportive e aggregative ha aggravato soprattutto

Primo piano 0 Comments

Miss Tutto Sposi, la fascia alla casertana Roberta Di Lorenzo

Regina Della Torre – Tutto Sposi quest’anno è anche all’insegna delle Miss. Centocinque le ragazze che hanno partecipato al concorso per aggiudicarsi la fascia e un contratto di lavoro. Miss

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply