Son tornate a fiorire le piante. Parola di agronomo LIPU

Son tornate a fiorire le piante. Parola di agronomo LIPU

(Redazione) – Si è a una svolta epocale nella cura del verde pubblico a Caserta. Ad annunciarlo è Matteo Palmisani, agronomo della sezione campana della Lipu, la Lega italiana protezione uccelli.

Queste le sue parole: “Grazie allo stop ad opera della commissaria Maria Grazia Nicolò dell’appalto milionario per il verde pubblico del quale sembra non se ne sia accorto mai nessuno, primi fra tutti i partiti politici, gli alberi finalmente tornano a fiorire. La cosiddetta cura del verde, che non ha portato all’incremento nemmeno di un cm quadrato di verde ma anzi al suo depauperamento con la permanente chiusura di villa Maria Carolina, villetta Giaquinto adesso gestita da un comitato cittadino, la Flora e i giardini di via Acquaviva, mirava alla defogliazione del già misero patrimonio arboreo della città per cui gli alberi non solo non producevano più fogliame ma non fiorivano nemmeno. La cosa si è ripetuta negli anni con tutte le amministrazioni, finché il prefetto Nicolò no ha messo un freno. Gli interventi di potatura inutili, perché gli alberi ornamentali non hanno bisogno  di tale trattamento, erano soprattutto dispendiosi e dannosi. Perché era fatto indiscriminatamente su tutti gli alberi e causava grosse ferite sulle chiome che si riprendevano a fatica impedendo così l’ombreggiamento, l’assorbimento delle polveri atmosferiche e l’ossigenazione nel periodo di calura estiva.

Schermata 2016-08-19 alle 17.46.45

Finalmente gli oleandri di viale Carlo III fioriscono come quelli di via Acquaviva, purtroppo invece quelli del tratto di San Nicola  azzerati da mani incoscienti e maldestre non doneranno ai visitatori lo spettacolo desiderato.

Mi fa specie vedere che alcuni “cittadini premurosi” in particolare di via Acquaviva, viale Lincoln e via Ceccano abbiano preso l’iniziativa facendo scempio delle chiome con l’idea che gli alberi “si devono potare”. Cosa più sbagliata, stupida ed illegale in quanto si distruggono nidi nel periodo di massima riproduzione per le specie d’uccelli selvatici e perché si danneggia una proprietà pubblica su interessi schiettamente privati. Mi auguro che il sindaco vorrà impiegare quei soldi gettati dalla finestra per far curare veramente ed incrementare il verde cittadino”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8419 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Prevenire e donare, c’è il seminario online al Pizzi di Capua

Luigi Fusco –Prevenire e Donare: Elisir di lunga vita, è il titolo del Seminario di informazione e sensibilizzazione sulla donazione degli organi destinato agli studenti dell’ultimo biennio di Scienze Umane

Spettacolo 0 Comments

Le Signorine. Isa Danieli e Giuliana De Sio al Comunale

Claudio Sacco – Sono due grandi interpreti del teatro italiano, Isa Danieli e Giuliana De Sio. Saranno in scena il prossimo fine settimana al Teatro Comunale di Caserta con lo

Cultura 0 Comments

Castel Campagnano e Ruviano uniti, nel caro nome di Dante

Pietro Battarra – Domani 12 luglio alle 12 nella sala giunta del Comune di Castel Campagnano si terrà la presentazione dell’evento “La Divina Commedia in volgare… ma non troppo”, in programma

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply