Stella Michelin, lo chef Campolattano al Comune di Caserta

Stella Michelin, lo chef Campolattano al Comune di Caserta

-“Federico Campolattano è una vera eccellenza casertana, un ragazzo che ha creduto fortemente nel proprio progetto e nelle proprie qualità ed è stato capace di conquistare un mercato difficile quale quello tedesco grazie all’intraprendenza e a una notevole lungimiranza. La stella Michelin è il giusto riconoscimento per chi ha scelto una strada non semplice ma che si è rivelata vincente”. A dichiararlo è stato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, che stamani ha ricevuto al Comune lo chef casertano Federico Campolattano, che lo scorso 4 aprile ha conquistato la stella Michelin con il suo ristorante “Eichhalde” a
Friburgo in Brisgovia, in Germania. Presenti all’incontro anche i consiglieri comunali Andrea Boccagna e Domenico Natale.


Un successo straordinario, ancor più significativo se si considera che quest’anno è stato
l’unico ristorante italiano in Germania ad aver ricevuto questo ambito riconoscimento. Il
locale di Campolattano, che, insieme a sua moglie Valentina Tito, che lo affianca
quotidianamente occupandosi della sala, offre 25 coperti. Nel maggio 2019 il ristorante ha
aperto i battenti e ben presto lo chef casertano si è trovato di fronte alle difficoltà legate al
Covid, superate brillantemente grazie ad un sistema basato sull’asporto che lo ha condotto
fuori dall’emergenza e verso una definitiva affermazione come uno dei migliori ristoranti
della Germania.
Le radici campane costituiscono la base della della cucina di Campolattano: in ogni piatto,
infatti, lo chef mette sempre un pezzo di Caserta e della Campania, con ingredienti di
eccellenza provenienti dal territorio nazionale e, in particolare, dalla nostra terra. Una
cucina che intende far riscoprire la grande tradizione italiana, rivisitata in chiave moderna
grazie ad alcune intuizioni dello chef.
“Siamo contenti – ha aggiunto il Sindaco – che sia un giovane cresciuto nella nostra città a
portare all’estero la nostra immensa cultura gastronomica, promuovendo e valorizzando gli
straordinari prodotti dell’agroalimentare di cui il nostro territorio è dotato. L’auspicio è che,
dopo il meritato successo che ha conseguito in Germania, Federico possa portare qui a
Caserta la propria esperienza, magari aprendo un ristorante nella nostra città e replicando
gli eccellenti risultati già conseguiti a Friburgo”.

About author

You might also like

Attualità

4 luglio, Independence Day. Quattro amici casertani al bar

Augusto Ferraiuolo* – Quando si avvicina il 4 di luglio ancora mi capita di fermarmi a riflettere un attimo su una serie di impliciti che sono – per me –

Cultura

Festa del Papà alla Reggia, giorno dedicato a Vanvitelli padre

Luigi Fusco -La Reggia di Caserta si prepara a celebrare la Festa del Papà e per l’occasione dedicherà la giornata di sabato 19 marzo a Luigi Vanvitelli nelle vesti di

Cultura

Calato il sipario sulla rassegna Le vie dell’Eremo

E’ finita a suon di pizzica e tammorra questa quarta edizione de “Le Vie dell’Eremo”. Ieri sera infatti Tonia Cestari e i Lillialè hanno animato la serata offrendo al pubblico