Tamponi drive through, una postazione sarà dai Vigili del fuoco

Tamponi drive through, una postazione sarà dai Vigili del fuoco

– In relazione all’attuale stato di emergenza derivante dalla pandemia da COVID-19, il Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile ha promosso sul territorio nazionale, un rapporto di collaborazione sinergico tra le strutture sanitarie territoriali e quelle del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Ciò sia per prevedere percorsi specifici e standardizzati di controllo attraverso test rapidi antigenici/molecolari di accertamento della positività al virus SARS-CoV-2 a favore della collettività, sia per garantire la funzionalità del dispositivo di soccorso VF, il cui personale è chiamato ad operare nell’ambito della progressiva e costante evoluzione del contesto epidemiologico.

Al fine di poter adottare le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, ivi comprese l’attività di programmazione della prevenzione e le misure di protezione collettiva e individuale per la riduzione dei rischi connessi all’attività di lavoro, ai sensi del d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i. nonché disporre delle più opportune misure di profilassi, così come previsto dall’art. 36 del D.P.R. 64/2012; – il Comando dei Vigili del Fuoco di Caserta e l’Azienda Sanitaria di Caserta  hanno concordato di potenziare l’organizzazione dei controlli della diffusione pandemica da COVID-19, anche in modalità definita “drive through”, gestiti dalla A.S.L. per aumentare su tutto il territorio regionale la rete di effettuazione dei tamponi alla popolazione in strutture e spazi idonei che consentano l’effettuazione dei test stessi in sicurezza.

Il Comando dei Vigili del Fuoco ha messo a disposizione della ASL uno spazio esterno al perimetro della sede operativa ma di pertinenza del Comando, opportunamente delimitato e attrezzato con logistica per l’accoglienza della popolazione che dovrà sottoporsi al tampone.

Gli spazi sono dotati di un container di tipo abitativo con servizi igienici per il personale sanitario, e attrezzati dalla ASL con idonee aree coperte da gazebi ed un camper per ulteriori servizi da destinare ai sanitari impegnati nelle operazioni.

Comunicati stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7519 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità 0 Comments

Caiazzo. Nuovo look per il centro storico

“Riaperto il centro storico caiatino che torna a vivere dopo un anno dalla sua chiusura perché interessato dai lavori di riqualificazione attraverso il rifacimento delle infrastrutture specifiche”. A darne notizia

Primo piano 0 Comments

Luci d’arte, la stella di Marco Rossetti brilla da Nicola Pedana

Maria Beatrice Crisci -“Come una stella di giorno” è il titolo della mostra di Marco Rossetti che sarà inaugurata alla Galleria Pedana (piazza Matteotti 60) Caserta venerdì 10 settembre dalle

Primo piano 0 Comments

La Campania a rischio sismico. La mappa di Legambiente

In questi giorni di dolore la Campania “riscopre” di essere una tra le regioni più a rischio, nonostante le tragedie dell’Irpinia, di Sarno e delle frane di Ischia non hanno

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply