Teatro Comunale. Va in scena Dracula con Rubini e Lo Cascio

Teatro Comunale. Va in scena Dracula con Rubini e Lo Cascio

Claudio Sacco

Sergio RubiniSergio Rubini e Carla Cavalluzzi, dopo il successo di Delitto/Castigo,  si cimentano in una nuova riscrittura di un altro capolavoro della letteratura, l’ultimo grande romanzo gotico: Dracula di Bram Stoker. L’appuntamento è al Teatro Comunale di Caserta per sabato 16, ore 20.45, e domenica 17 marzo alle ore 18. In scena con Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio anche Lorenzo Lavia, Roberto Salemi, Geno Diana, Margherita Laterza. Le scene sono di Gregorio Botta, i costumi di Chiara Aversano. Musiche di Giuseppe Vadalá. Il progetto sonoro G.U.P. Alcaro. A presentare lo spettacolo è il Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo e Fondazione Teatro della Toscana.

Nella nota si legge: «Dracula è prima di tutto un viaggio notturno verso l’ignoto. Un viaggio tra lupi che ululano, grandi banchi di foschia, e cavalli dalle narici infuocate. Ai bordi della strada numerose croci. A compiere il viaggio è il giovane procuratore londinese Jonathan Harker, incaricato di recarsi in Transilvania per curare l’acquisto di un appartamento a Londra da parte del Conte Dracula.

Luigi Lo Cascio (ph Pino Le Pera)Il giovane avvocato non sa la sciagura che lo attende ma immediatamente, appena ha inizio il suo viaggio, si ritrova avvolto in un clima di mistero e di scongiuri. Quando giunge a Castel Dracula si ritrova al cospetto di un uomo vestito di nero, dagli occhi sporgenti e troppo rossi, dai denti troppo bianchi e aguzzi, dalle mani troppo grandi e le dita così affilate che sembrano artigli.

Un pallore eccessivo che lo fa assomigliare più a un morto. È proprio in questo clima di illusione, di oscurità e paura che sarà calato colui che si accosta al cancello del suo castello, come chi sopraggiunto nell’Ade comprende a poco a poco di essere finito in una tomba.

Ed è quindi questo il fulcro della rappresentazione: da una monumentale scala posta al centro della scena i personaggi scenderanno in un luogo frastagliato da ombre e disseminato di specchi che non riflettono immagini ma solo paure. Una dimensione dove il buio prevarrà sulla luce, il chiarore ferirà come una lama lo sguardo, il cupo battere di una pendola segnerà il tempo del non ritorno, uno scricchiolio precederà una caduta e il silenzio l’arrivo della bestia che azzanna e uccide. Una realtà malata dove sarà impossibile spezzare la tensione e da cui sembrerà impossibile uscirne vivi. Perché di quell’oscurità ogni individuo è portatore e il racconto di Dracula ci offre l’opportunità di scoperchiare il mostro che si cela in ognuno di noi mettendoci a confronto con i nostri più profondi e ancestrali misteri».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7806 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Prenotazione? No grazie. Ma solo per i fedelissimi della Reggia

La Reggia di Caserta semplifica in sicurezza il sistema di accesso al pubblico fidelizzato. Da lunedì, i possessori dell’abbonamento REstart potranno entrare da corso Giannone senza prenotare. A tutti gli altri abbonati

Attualità 0 Comments

La guida della Reggia di Caserta, la sfida di Colonnese editore

Maria Beatrice Crisci – “Da oltre dieci anni non veniva pubblicata una guida della Reggia di Caserta. Oggi l’editore Colonnese ha deciso di farla. Un nuovo progetto che coniuga contenuti

Primo piano 0 Comments

Napoli, a San Domenico Maggiore ecco Totò con il suo altro

Maria Beatrice Crisci – L’altro Totò è il personaggio inatteso, è l’uomo dietro la sua maschera. Dopo il bel successo del Maggio dei Monumenti, Liberaimago, in collaborazione col Comune di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply