Teatro Garibaldi, una mostra per raccontarne la storia

Teatro Garibaldi, una mostra per raccontarne la storia

Claudio Sacco – I 136 anni di storia del Teatro Garibaldi, chiamato anche il piccolo San Carlo, raccontati con una mostra che sarà inaugurata sabato 8 febbraio. Una esposizione che consentirà di mettere ulteriormente in risalto immagini, documenti ed oggetti custoditi all’interno del MuTeG, il Museo inaugurato nel 2017 dall’amministrazione del Sindaco Antonio Mirra grazie al meticoloso lavoro svolto dal responsabile di staff alle iniziative culturali Enzo Oliviero. 

La mostra “1896 – Il Teatro Garibaldi nel nuovo contesto urbano”, sarà visitabile fino a domenica 23 febbraio e permetterà di conoscere l’affascinante storia del Teatro Garibaldi ripercorrendo le tanti fasi storiche in ognuna delle quali ha lasciato un segno indelebile. Un percorso, quindi, che permetterà una costruzione identitaria del Teatro: dal momento della sua nascita, appunto il 12 aprile del 1896, con la rappresentazione de “La forza del destino” di Giuseppe Verdi al quale inizialmente voleva essere intitolato il Teatro, fino ad arrivare ai lavori di recupero del secondo millennio, resistendo a due guerre e rinascendo alla fine del XX secolo, dopo un letargo durato quasi 20 anni a causa dei danni del terremoto del 1980.

Si parte sabato 8 alle 10.30 con il convegno presso il Salone degli Specchi, al quale interverranno Francesca Capuano Ricercatrice presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli e Maria Signore dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli; alle 19 si procederà con l’inaugurazione della Mostra mentre alle 19.45 torna l’atteso appuntamento con lo spettacolo di visual mapping “I grandi del Teatro a Santa Maria Capua Vetere” che verrà proiettato proprio sulla facciata del Garibaldi.

La Mostra potrà essere visitata, dall’8 al 23 febbraio, dal lunedì al venerdì (dalle 9.00 alle 12.30) e sabato e domenica (dalle 10.00 alle 13.00).

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5985 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Oltre le due culture, Chiara Saraceno alla Vanvitelli

Maria Beatrice Crisci E’ Chiara Saraceno, docente, scrittrice e editorialista, la protagonista del nuovo incontro del ciclo “Oltre le Due Culture” in programma per lunedì 8 maggio alle ore 11 nell’Aulario di

Spettacolo

Canzoni, balletti e cabaret. A Posillipo il varietà con Le Sberle

Maria Beatrice Crisci –  Spettacolo di canzoni, balletti e cabaret sabato 28 alle ore 20,30 e domenica 29 aprile alle 18,30 al teatro Il Denza alla discesa Coroglio a Posillipo, luogo tra i più

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply