Trianon Viviani, ecco la nuova stagione targata Marisa Laurito

Trianon Viviani, ecco la nuova stagione targata Marisa Laurito

Claudio Sacco

-Trenta titoli, di cui dodici novità, con varie collaborazioni produttive; una compagnia Stabile della Canzone napoletana; artisti di rilievo internazionale e giovani cantanti in carriera e musicisti emergenti; gli omaggi a Raffaele Viviani, Renato Carosone e Giuseppe “Peppino” Patroni Griffi; a Natale il ritorno di Roberto De Simone. E poi, ancora, un nuovo talent, volto a perfezionare e promuovere le giovani voci, e un progetto speciale di arte e inclusione sociale.

Questo, in sintesi, il cartellone delle attività del Trianon Viviani nella stagione 2020/2021, curato dal neodirettore artistico Marisa Laurito, in cui la canzone classica e la musica partenopea della nostra contemporaneità sono al centro di concerti e spettacoli di teatro musicale.

«Amando follemente Napoli e la sua unica straordinaria e policroma musicalità, mi sono sempre chiesta come mai, seppur dotata come nessun altra città italiana di un gran numero di teatri, non ne avesse uno destinato alla sua musica – spiega Laurito –: un tempio della canzone napoletana tradizionale che potesse accogliere con l’innovazione nuove forme musicali di cui è particolarmente ricca la nostra storia. Uno spazio dove un turista, un cultore, un napoletano possa andare ad ascoltare la nostra musica che, insieme a tante nostre qualità, ha contribuito a rendere famosa l’Italia nel mondo: un progetto accettato dalla Regione Campania, nella figura del nostro speciale governatore Vincenzo De Luca, nonché dalla Città metropolitana, guidata dal nostro sindaco Luigi de Magistris».

La musica napoletana come un pezzo riconosciuto del “made in Italy”, insomma: da valorizzare, promuovere sulla scena non solo nazionale, studiare e fruire anche con modalità innovative rese possibili dalle più avanzate nuove tecnologie.

Partiamo dall’offerta di spettacolo. Una sorta di prologo del ricco e variegato cartellone, si terrà all’aperto, in ossequio alle norme sull’emergenza sanitaria di contenimento del covid-19, con un trittico di atti unici di Raffaele Viviani, in occasione del settantesimo anniversario della morte del commediografo a cui è intitolato il teatro. La rassegna è intitolata Viviani per strada perché Nello Mascia metterà in scena i tre testi, Piazza FerroviaPorta Capuana e Borgo sant’Antonio, negli stessi luoghi dove sono stati ambientati dall’autore (dal 18 settembre).

Venerdì 30 ottobre l’apertura della stagione in teatro, con il debutto della Stabile della Canzone napoletana, «la spina dorsale portante del Trianon Viviani», come la definisce il direttore artistico, un complesso che si rinnoverà ogni anno per generi e interpreti. Per questa stagione proporrà Adagio napoletano. Cantata d’ammore, musical di canzoni classiche scritto e diretto da Bruno Garofalo, con Valentina Stella, Lello Giulivo, Antonio Murro e Gigio Morra.

Il cartellone dà spazio ai grandi interpreti della nostra storia musicale: Peppe Barra (5 dicembre), Enzo Gragnaniello (16 gennaio), Peppino di Capri (6 marzo) e James Senese (27 marzo). Ma anche ad artisti appassionati della nostra tradizione musicale: il premio Oscar Nicola Piovani (14 novembre), con un’edizione speciale per Napoli del suo concerto-racconto La musica è pericolosa, il sassofonista Stefano Di Battista con la cantante Nicky Nicolai (21 novembre), Noa con la prima di To Napoli with love (17 aprile), Tosca in ‘Sto core mio, omaggio a Roberto Murolo (30 aprile) e Maria de Medeiros.

Altri concerti programmati sono con Valentina Stella (15 gennaio), Lorenzo Hengeller (5 marzo), Vittorio Marsiglia, per Laurito «l’erede unico della canzone comica napoletana» (8 aprile) e Gianni Conte e Mariano Caiano (15 maggio).

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9783 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Shoah, il liceo Quercia vince il concorso della Regione

-Il Liceo “Federico Quercia”, di cui e’ Dirigente Scolastico il Dott. Diamante Marotta, e’ tra i vincitori del concorso bandito dalla Regione Campania: “Shoah: comprendere e’ impossibile, conoscere e’ necessario”.

Primo piano

Caserta, patto di sangue tra l’Ospedale e la Brigata Garibaldi

 Claudio Sacco – Una “tre giorni” di solidarietà quella offerta dal 21esimo Reggimento Genio di Caserta, comandante il colonnello Giuseppe Schiariti. La prestigiosa unità incardinata nella Brigata Garibaldi ha raccolto la

Attualità

A Napoli la rivincita De Magistris-Lettieri

(Samuele Ciambriello)    Napoli ancora arancione, Roma rosa con il mov5stelle e Milano che combatta il centrodestra: Matteo Renzi non sta sereno! Napoli tradisce sia Valente che Renzi. De Magistris-Lettieri,