Una luce per Gennaro, è la fiaccolata delle mamme a Caserta

Una luce per Gennaro, è la fiaccolata delle mamme a Caserta

Alessandra D’alessandro

-“Una luce per Gennaro” è la fiaccolata organizzata dalla comunità casertana, in particolare dalle mamme di ragazzi e ragazze casertani, dopo l’evento di cronaca dello scorso sabato. Il presidio commemorativo si terrà domani 4 settembre alle ore 20 in piazza Correra. L’intento è denunciare un problema sociale che lede la sicurezza della città. Per l’organizzazione dell’evento le mamme casertane si sono rivolte all’associazione apolitica di vivibilità cittadina di Rosanna Di Costanzo. Queste le loro parole: «Tutta la comunità casertana è invitata a partecipare a questa fiaccolata che ci teniamo a sottolineare, per evitare stupide strumentalizzazioni, è apartitica e apolitica. Chiediamo soprattutto la partecipazione ai giovani della nostra città, cui rivolgiamo le nostre speranze e impegno affinché il loro futuro possa non essere più segnato da eventi così dolorosi e tragici. Abbiamo denunciato, abbiamo tante volte posto all’attenzione a chi di dovere, di quanto la situazione in città, a causa della movida selvaggia, della mancanza di controlli e dell’abuso di alcol dei giovani e giovanissimi, stesse diventando un problema sociale serio da risolvere al più presto per evitare tragedie. Purtroppo, non ce l’abbiamo fatta, nessuno ci ha ascoltato e Gennaro un giovane di 18 anni è morto accoltellato, nel centro storico della nostra città in un sabato sera qualunque! Ciò che si poteva fare non è stato fatto, ora ci resta solo la voglia di stringerci intorno alla famiglia di Gennaro, che poteva essere il figlio di tutti noi, uscito per divertirsi con gli amici e che invece non ha fatto più ritorno a casa». E ancora: «Gennaro è stato vittima di uno Stato sordo alle richieste dei cittadini che chiedevano più sicurezza, una città più vivibile e un futuro per i propri giovani e vittima anche di una comunità che in questi anni, troppo spesso, si è voltata dall’altra parte! Facciamo sentire a tutti che esiste ancora l’umano nell’uomo! Non lasciamo che il silenzio inghiottisca questo fiore che aveva tutta la vita davanti, facciamo sì che questa tragica morte non sia vana ma che possa scuotere in maniera forte le coscienze della nostra comunità e che nella sua tragicità sia l’evidenza, per tutti noi, che è giunto il tempo di risvegliarsi e non accettare più in maniera passiva che nulla possa mai cambiare. Invitiamo tutti i partecipanti ad indossare, se possibile ovviamente, una maglietta bianca. Un grazie va a tutti gli organizzatori volontari che hanno dato il proprio contributo gratuito e a tutte le mamme che in questi giorni, con il dolore nel cuore, hanno sentito di dover fare qualcosa». Intanto, per oggi in coincidenza con i funerali del giovane i primi cittadini di Caserta e San Marco Evangelista hanno proclamato il lutto cittadino.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 88 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Emozioni in fiabe, i libri per i lettori in erba sono sul web

Maria Beatrice Crisci – Sul web in queste lunghe giornate c’è attenzione anche per i piccoli lettori. E’ per domani alle 18 l’iniziativa «Emozioni in fiabe» proposta da Cristina Merolla

Spettacolo 0 Comments

Napoli Teatro Festival, un week end fitto di appuntamenti

Claudio Sacco -E’ fitto il calendario di appuntamenti per domani al Napoli Teatro Festival Italia, giunto alla tredicesima edizione, la quarta diretta da Ruggero Cappuccio, realizzata con il sostegno della Regione

Spettacolo 0 Comments

Santa Maria, Anfiteatro in blues per Giornate del Patrimonio

Pietro Battarra  – All’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere ha preso il via ieri la quattro giorni di eventi tra concerti blues e jazz, spettacoli di danza e canti,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply