Una notte al liceo, elogio del classico al Giannone di Caserta

Una notte al liceo, elogio del classico al Giannone di Caserta

Maria Beatrice Crisci

notte bianca giannone 2– È stata una notte bianca quella del liceo Giannone di Caserta. La lunga no stop ha avuto inizio con i fasci luminosi sull’entrata dell’istituto con la proiezione del tricolore. Era un invito alla città ad addentrarsi nei miti e nelle storie del passato rivissuti con l’entusiasmo delle nuove generazioni. La notte nazionale del liceo classico 2018, patrocinata dal Miur, il Ministero dell’Istruzione, è stata dedicata dai giannoniani all’inno omerico a Selene. Nell’aula magna un video introduttivo ha preceduto il dibattito «Da Dante alle neuroscienze passando per la Reggia», con gli interventi del direttore del monumento vanvitelliano Mauro Felicori e del responsabile del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione delnotte bianca 4 Neuromed Giovanni De Gaetano.

Marina Campanile, preside dell’istituto, così ha presentato l’evento: “Il senso di questa notte è di portare all’attenzione dell’opinione pubblica, soprattutto in periodo di iscrizioni, che il liceo classico resta l’unico corso di studi in grado di formare dal punto di vista umano, del carattere, della personalità, ma anche delle competenze logico-scientifiche atte alla soluzione di problemi con visione globale e sovratemporale, indispensabili a governare, oltre che se stessi, processi, economie, sistemi complessi in qualsiasi campo”. A testimoniare l’entusiasmo dei ragazzi l’intervento di uno studente, Francesco Scognamiglio. Nelle sue parole il perché della scelta del liceo classico. La seconda parte della serata si è svolta in palestra, con spettacoli di luci, teatro e musica, letture di classici. In chiusura performance di musica colta, jazz e contemporanea e naturalmente il teatro self made.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9413 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Arte

Taccuinosofia, la scienza d’arte di Zille al centro Terre Blu

Maria Beatrice Crisci -La taccuinosofia secondo Zille. Appuntamento oggi alle 19 al centro Terre Blu (via San Nicola Caserta). Incontro con Francois Zille. Azione performativa, presentazione del primo taccuino d’artista

Primo piano

Contro il bullismo e i pericoli della rete, webinar del liceo Manzoni

(Comunicato stampa) -Il Liceo Manzoni di Caserta rinnova il suo impegno nella sensibilizzazione e nella prevenzione dei fenomeni del bullismo, del cyberbullismo e dei rischi legati al mondo virtuale. L’Istituto

Spettacolo

La fabbrica dei sogni, c’è Sal da Vinci al Teatro Garibaldi

Emanuele Ventriglia -Al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere giovedì 23 febbraio alle 21 in scena La fabbrica dei sogni con Sal da Vinci. Scritto da Sal da Vinci