Venticinque anni di sagra, Sant’Arpino capitale del casatiello

Venticinque anni di sagra, Sant’Arpino capitale del casatiello

Maria Beatrice Crisci

L'artista Lello Esposito mentre assaggia il casatiello di Sant'Arpino

L’artista Lello Esposito mentre assaggia il casatiello di Sant’Arpino

– E venne il tempo del casatiellotra i più antichi e suggestivi sapori della tradizionale cucina contadina campana. È una torta salata a base di formaggio, salame e uova. E a Sant’Arpino, in provincia di Caserta, trova la sua capitale del gusto. Qui da venerdì 9 giugno e fino a domenica 11 si celebra la 25esima edizione della Sagra del Casatiello.

L’evento, ideato alla fine degli anni Ottanta dalla Pro Loco di Sant’Arpino, col patrocinio del Comune, oltre a essere un emozionante appuntamento di folklore e di gastronomia, rinnova un’antichissima usanza secondo la quale gli atellani per festeggiare l’avvento della primavera in epoca pre-cristiana e della Pasqua in epoca cristiana, si riunivano per una scampagnata nello spazio antistante il complesso monasteriale di San Francesco di Paola e, in tempi più recenti, nell’area attigua al Romitorio di San Canione. Qui, tra musiche popolari e balli coinvolgenti, consumavano il casatiello, rozzo rustico e prelibata pietanza della cucina rurale, sintesi di valori e costumi di un tempo semplice e genuino travolto dal moderno consumismo. Di questa tradizione si sono spesso interessati nomi importanti della cultura italiana, tra cui Pier Paolo Pasolini che lo cita nel film Il Decameron.

La macchina organizzativa, capeggiata dal presidente della Pro Loco Aldo Pezzella, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, ha lavorato alcuni mesi per la messa a punto del programma della speciale edizione del venticinquesimo anniversario.

Si parte venerdì 9 con l’inaugurazione, dopo l’apertura degli stand gastronomici, di un percorso espositivo nella corte del Palazzo Ducale sulla tradizione contadina e la coltivazione della canapa in Terra di Lavoro. Sempre nella corte si taglia il nastro della mostra di pittura di Nello Marsilio. Nella Pinacoteca di Arte Contemporanea “Massimo Stanzione”, invece, saranno visitabili le mostre di Andrea Petrone “Totò, Principe Atellano”, curata da Enzo Battarra, e dell’artista santarpinese Roberto Di Carlo. In contemporanea sarà possibile visionare presso l’Istituto “Mondo Libero” anche la mostra di “materiali elettrici d’epoca”, curata da Luigi Guida. Le esposizioni e le visite guidate ai monumenti santarpinesi, curate dall’Associazione “Scusate il ritardo”, funzioneranno per tutta la durata della sagra.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9778 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Canale TV

Caserta ringrazia Piero Angela, fu premiato a Pulcinellamente

Luigi Fusco – “Come assessore alla Cultura di Caserta sento il dovere di ringraziare Piero Angela per il contributo che ha dato alla Nazione sul piano della conoscenza”. Questa la

Primo piano

Feltrinelli Caserta, Greta un’eroina in versione graphic novel

Maria Beatrice Crisci per Ondawebtv  – È stata una serata ricca di spunti e riflessioni quella di ieri sera alla Feltrinelli di Caserta. L’occasione è stata la presentazione del volume “Greta

Primo piano

Story frame, Attilio e Massimiliano del Giudice a Terre Blu

-Sarà presentato sabato 5 novembre alle 19,30 presso il centro Terre Blu, in via San Nicola 27 a Caserta, il libro di Attilio e Massimiliano del Giudice “Story frame”, edito