Vittime omosessuali del nazifascismo, ripulita la targa offesa

Vittime omosessuali del nazifascismo, ripulita la targa offesa

Claudio Sacco

– Il 17 novembre scorso era stata vandalizzata la targa apposta sotto il porticato del Comune di Caserta. La targa è dedicata alla memoria delle vittime omosessuali del nazifascismo. Ignoti avevano, infatti, ricoperto la targa con vernice nera, in modo da rendere quasi del tutto illeggibile la scritta che ricorda le vittime. Da oggi quella scritta si può di nuovo leggere. La targa è stata infatti ripulita. E in una nota i consiglieri del Partito Democratico Roberta Greco e Matteo Donisi, insieme con il gruppo dei Giovani Democratici e il presidente della Rain Arcigay Bernardo Diana, ringraziano il sindaco Carlo Marino di aver accolto sollecitamente la loro richiesta di pulire la targa a ricordo delle vittime della comunità LGBTI e della persecuzione nazifascista, che era stata oggetto di un vile atto vandalico

About author

You might also like

Primo piano 0 Comments

Assofioristi Confesercenti. Festa della Mamma senza abusivi

La Assofioristi Confesercenti di Caserta, in vista della Festa della mamma  e della conseguente vendita di fiori e composizioni regalo, chiede a tutte le Forze dell’Ordine un controllo efficace avverso

Cultura 0 Comments

MyCampania-Artecard. Un format sul canale Igtv di Instagram

Claudio Sacco -MyCampania è ora anche format televisivo. Basta collegarsi al canale IGTV di Campania>Artecard. Continua la campagna del pass regionale che ti porta alla scoperta del ricco patrimonio culturale della Campania, in questi giorni

Primo piano 0 Comments

L’artista Mandarino. Tartaglione: un suo quadro nel film di Sorrentino

Claudio Sacco -Un quadro del pittore marcianisano Antonio Mandarino fa da sfondo all’attore Toni Servillo nel film di esordio (2001) alla regia del regista napoletano Premio Oscar Paolo Sorrentino “L’uomo in più”. A scoprirlo il giornalista Alessandro Tartaglione che già nel passato

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply