Yasuhiro Kobayashi a Caserta, ambasciatore della fisarmonica

Yasuhiro Kobayashi a Caserta, ambasciatore della fisarmonica

Claudio Sacco

 – Un evento unico per Caserta al Teatro Comunale. Il Concerto di Yasuhiro Kobayashi, in arte Coba, icona della musica pop giapponese. Il musicista sarà accompagnato dal suo trio. L’appuntamento è per venerdì 11 ottobre alle ore 20.30. Il Concerto di rilevanza internazionale, è organizzato dai I Virtuosi Napoletani Associazione Musicale tra le più importanti realtà della Regione Campania, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Caserta e il distretto Turistico Appia Antica di Caserta.

Il Festival Internazionale Città in Concerto è nato da un’idea del suo direttore artistico e fondatore dei I Virtuosi Napoletani il maestro Massimo Santaniello. Il Festival giunto alla terza edizione, è patrocinato dal Consiglio Regionale della Campania, dal Coordinamento dei Distretti Turistici della Regione Campania, da Asmel, e dai comuni coinvolti nei vari eventi.

Compositore, arrangiatore, fisarmonicista istrionico, Yasuhiro Kobayashi, in arte Coba, è un’icona della musica pop giapponese: una quarantina di album pubblicati, oltre un milione di copie vendute, celebri colonne sonore come quelle dei Pokemon, collaborazioni con musicisti e gruppi di prima grandezza, tra cui Goldie, Howie B, gli 808 State, gli Underworld, i Plaid, Björk. Autore e interprete di una musica rivoluzionaria, al di là dei generi, insieme al suo affiatato trio Coba sa esercitare un’attrazione magnetica sul pubblico, giocando su molteplici registri interpretativi: da momenti rock ad altri melodrammatici, con una passione speciale per la musica del nostro Paese, dove si è formato artisticamente. Con la sua musica pop per fisarmonica estremamente personale, Coba, ha rivoluzionato l’immagine dello strumento.

Al suo concerto di Londra nel 1995, la cantante Bjork ha ascoltato la sua musica e ne è rimasta immediatamente affascinata. Subito dopo la performance lo ha invitato a prendere parte al suo tour mondiale. Coba si è quindi esibito nel tour di concerti in giro per tutto il mondo di Bjork per tre anni, attraversando più di 60 paesi. Un pubblico di più di tre milioni di persone in giro hanno potuto apprezzare la collaborazione di Bjork e l’innovativo suono della fisarmonica di Coba. Attualmente, Coba collabora con più di 10 programmi televisivi nazionali e programmi radiofonici. È anche impegnato in una serie di attività che vanno da progetti di produzione per molti altri artisti alla produzione di musica per film. È certamente uno dei compositori, musicisti e produttori più impegnati in Giappone. Di recente ha pubblicato il suo ventiseiesimo album originale presso la Emi Toshiba. Nato nel 1959, Coba ha iniziato a suonare la fisarmonica all’età di 9 anni. All’età di 18 viene in Italia a studiare nel dipartimento di fisarmonica della scuola di musica Luciano Fancelli di Venezia dove si laurea primo in graduatoria. A tutt’oggi Coba ha pubblicato 25 album, stabilendo ripetutamente e di gran lunga nuovi record di vendita per gli album strumentali giapponesi. Oltre al tour nazionale annuale che tocca più di 20 località del Giappone, è attivamente impegnato in una vasta gamma di progetti musicali, come per esempio la produzione di musica da stage, musica per film, musica per TV e radio e musica CM. Coba è uno degli artisti più popolari in Giappone.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6904 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Festbook 2017, a Caserta tante piazze per la cultura

Maria Beatrice Crisci Festbook 2017. E’ questo il progetto organizzato, in partnership con il Comune di Caserta – Assessorato alla Cultura,  dall’Università “Luigi Vanvitelli”, Ucsi Caserta, Società Dante Alighieri, Coni

Arte

Napoli. Un murales di Jorit per il progetto Codici a Barra

Claudio Sacco – Nel quartiere Barra di Napoli è per domani, venerdì 10 gennaio, alle ore 12 la cerimonia d’inaugurazione del murales realizzato dallo street artist Jorit Agoch sulla facciata

Editoriale

Covid19. Anci, Salvatore: presto saremo fuori dalla zona rossa

Antonio Salvatore* -Il Ministero della Salute e I.S.S. hanno reso noto il Report 27, recante la valutazione del rischio aggiornata al 18 novembre scorso. Le schede che seguono accolgono una

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply