Zazzaroni, Frenda e Ceresoli, a loro il Premio Buone  Notizie

Zazzaroni, Frenda e Ceresoli, a loro il Premio Buone Notizie

-Ivan Zazzaroni, Angela Frenda e Alberto Ceresoli riceveranno il premio Buone notizie nella manifestazione che si terrà sabato 21 maggio prossimo, alle 16:30, nella biblioteca del seminario di Caserta in piazza Duomo, in occasione della Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.

I vincitori dell’edizione 2022 sono i direttori responsabili rispettivamente del Corriere dello Sport / StadioCook, il mensile che racconta le storie di cucina del Corriere della Sera, e l’Eco di Bergamo. La premiazione avverrà alla presenza del vescovo del capoluogo di Terra di Lavoro, monsignor Francesco Lagnese.

Il prestigioso riconoscimento, giunto alla tredicesima edizione – una scultura in bronzo, fusa appositamente dall’artista Battista Marello – è l’unico in Italia a premiare le «buone notizie», cioè non solo l’informazione corretta e completa, ma anche quella pronta a fare un passo in più raccontando la normalità positiva della società.

Premio speciale anche alla “Buona notizia dell’anno”, che per il 2021, in collaborazione con il Corriere Buone notizie del Corriere della Sera, è stato conferito agli artigiani della Bergamasca che, nel periodo più duro del lockdown, costruirono con gli alpini il famoso ospedale da campo anticovid. A ritirarlo Giacinto Giambellini, presidente di Confartigianato Imprese di Bergamo.

«Quest’anno dalla giuria popolare e dalla giuria tecnica sono usciti tre filoni straordinari di giornalismo costruttivo per il nostro Paese – spiegano Michele De Simone e Luigi Ferraiuolo, rispettivamente presidente e segretario generale del premio –: con Ivan Zazzaroni premiamo chi ha saputo interpretare il 2021 come l’anno dei grandi trionfi dello sport azzurro; con Angela Frenda, le buone notizie del territorio e della cucina che hanno reso più leggero un periodo cupo; e con Alberto Ceresoli e Giacinto Giambellini due facce della medaglia di Bergamo, capace di essere resiliente contro il covid grazie al giornale che ha fatto comunità e agli artigiani che hanno costruito la speranza».

Il premio Buone notizie è organizzato dal comitato omonimo e gode dei patrocinî di Ordine dei Giornalisti nazionale e regionale, Federazione italiana settimanali cattolici italiani, Sindacato unitario dei Giornalisti della Campania. Partner e media partner il Corriere Buone notizie del Corriere della Sera, il Mattino, Famiglia cristiana, la rubrica Tutto il bello che c’è del Tg2 della Rai, Tv2000 e Inblu2000 radio.

Realizzato in partnership con Confindustria Caserta, Consorzio della Mozzarella di bufala campana dop e Bcc san Vincenzo de Paoli – Terra di Lavoro, il premio è sostenuto anche da studio legale Iaselli, gruppo Mgt, Reale mutua Assicurazioni – agenzia generale di Caserta ed Esagono.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8438 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Non solo carbone (dolce), alla Befana una festa di sapori locali

Claudio Sacco – Nelle calze della Befana da un capo all’altro dell’Italia continua a imperare il carbone. Dolce, ovviamente, e per quanto possibile a base di zucchero italiano. Festa dei

Primo piano 0 Comments

Da Caserta al Caucaso alla scoperta di culture e sapori

(Redazione) – Silvia Raucci e Antonio Russo sono i due giovanissimi studenti casertani dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” in trasferta presso l’Università linguistica statale di Pjatigorsk, nel Caucaso del Nord, con cui

Primo piano 0 Comments

Si riparte dal tragico, la nuova stagione del Teatro Elicantropo

Il Teatro Elicantropo di Napoli alza il sipario sulla 26esima stagione teatrale, nell’ambito del progetto di rilancio e di rinnovamento del teatro La ricerca del tragico ritrovato, in un evidente momento

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply