Disabilità in Campania. Gemma, sarò voce di chi non ha voce

Disabilità in Campania. Gemma, sarò voce di chi non ha voce

Comunicato stampa -“In settimana è stata approvata a Strasburgo la proposta di risoluzione sull’armonizzazione dei diritti delle persone autistiche tra gli Stati membri, ma è una goccia in un mare. E’ così che mi sento, una goccia che cade sempre nello stesso punto, perchè di diverse abilità si occupano in pochi”. Così l’ eurodeputata Chiara Gemma (FdI-Ecr) membro dell’Intergruppo sulla Disabilità del Parlamento europeo questa mattina ad Acerra, durante l’incontro organizzato da Fratelli d’Italia al teatro “Italia” per parlare di disabilità e autismo. La risoluzione ha preso le mosse dalla constatazione che le tessere nazionali di disabilità non sono riconosciute in tutti i paesi dell’UE e non vi è parità di accesso a determinate prestazioni specifiche. “Nella risoluzione si evidenziano le tante difficoltà e discriminazioni che subiscono le persone con disturbi autistici sulle quali è urgente intervenire – ha proseguito Gemma – in particolare si esorta gli Stati membri a facilitare l’accesso alla diagnosi dell’autismo per i bambini e gli adulti”. Ma uno sguardo alle condizioni della Sanità in Campania è stato fornito, invece, dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alfonso Piscitelli: “In Campania le famiglie sono arrabbiate e hanno ragione – ha aggiunto – esiste un piano sull’autismo della Regione, ma nessuno controlla, senza parlare poi degli ostacoli che incontrano i caregiver nell’accesso dei terapisti nei vari ambiti in cui è seguito il bambino o il ragazzo, servono autorizzazioni su autorizzazioni , come se i vari enti non parlassero fra loro”. Piscitelli che ha aggiunto: “Non dobbiamo abbassare la testa, ma dire che la gestione della Sanità in Campania non va bene così com’è, facciamo squadra”. In platea, infatti, c’erano le associazioni e le famiglie caregiver, arrivate ad Acerra su input di Raffaele Barbato, fra i dirigenti del partito di Giorgia Meloni: “Continueremo a dare voce a chi non ha voce”, ha detto. Della stessa opinione anche un altro consigliere regionale, Cosimo Amente. Alberico Gambino, ex sindaco di Pagani (oggi coordinatore del partito a Salerno) ha raccontato la sua esperienza di fratello di una ragazza con la sindrome di Down: “Ricordo che i miei genitori, già negli anni ’70, combattevano per strappare alle istituzioni dei diritti e sono riusciti a garantire a mia sorella, dopo tante porte chiuse, un futuro migliore”. Videocollegati con la sala del teatro, anche i deputati di Fratelli d’Italia, Marta Schifone e Michele Schiano, coordinatore provinciale del partito.

About author

You might also like

Primo piano

Moni Ovadia e Dario Vergassola, in scena tra teatro e comicità

-Atteso appuntamento mercoledì 16 marzo al Teatro Comunale di Caserta. Alle 20,45 al Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta Corvino Produzioni in collaborazione con Mismaonda presentano Moni Ovadia, Dario Vergassola in

Primo piano

Camera di Commercio. Pacchi alimentari a Castel Volturno

Claudio Sacco -La Camera di Commercio di Caserta ha predisposto una serie di iniziative a sostegno delle imprese e dei consumatori casertani per tentare di arginare le gravi ricadute economiche

Primo piano

Campania Teatro Festival, appuntamenti di domenica 3 luglio

-Proseguono gli appuntamenti della quindicesima edizione del Campania Teatro Festival, diretta da Ruggero Cappuccio, realizzata con il forte sostegno della Regione Campania e organizzata dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta