Responsabilità sanitaria e risk management, webinar e libro dell’avvocato Mautone

Responsabilità sanitaria e risk management, webinar e libro dell’avvocato Mautone

Responsabilità sanitaria e risk management. Questo il titolo del corso – master che prenderà il via il prossimo primo ottobre. Direttore scientifico è l’avvocato Pasquale Mautone. Il corso esamina le questioni più rilevanti in materia fornendo al professionista (giuristi, dirigenti medici, personale sanitario e dirigenti assicurativi) gli strumenti per orientarsi nella scelta degli strumenti processuali utilizzabili con orientamenti della Giurisprudenza merito e di legittimità anche alla luce delle note Sentenze di San Martino. Nello spirito della legge emerge una linea di indirizzo che si può sintetizzare nella formula “dalla responsabilità del singolo (medico) alla responsabilità (sociale) sanitaria”.

Le lezioni a partire dal primo ottobre prossimo, per la durata di 28 ore. Sette le lezioni che saranno tenute da qualificati docenti che affronteranno tali delicati profili sotto il profilo della multidisciplinarietà. Ampio approfondimento viene riservato alle innovazioni contenute nella nuova disciplina legislativa in materia di responsabilità sanitaria con la quale si è cercato, da un lato, di ridurre l’area della responsabilità civile del medico e di alleggerirne la posizione processuale e, soprattutto, di individuare criteri certi e predeterminati ai fini dell’inquadramento delle varie ipotesi della responsabilità del sanitario.

Vengono analizzati il ruolo centrale delle Asl e delle Aziende Sanitarie, il delicato e controverso rapporto delle stesse con le compagnie assicurative e la peculiarità delle clausole claims made e loss occurrence, nonché i nuovi modelli di autogestione dei sinistri e dei relativi (esorbitanti) costi derivanti da responsabilità sanitaria.

Viene, altresì, posta in rilievo l’esigenza di tutela del diritto costituzionale alla salute ex art. 32 Cost. nella sua massima esplicazione, e, quindi, anche come regolamentazione del diritto all’informazione e all’autodeterminazione anche alla luce della disciplina del “consenso informato” contenuto nella legge sul biotestamento (l. 22 dicembre 2017, n. 219).

Il ciclo di incontri, inoltre, approfondisce la disciplina della responsabilità penale degli esercenti le professioni sanitarie, partendo dall’analisi del nuovo art. 590-sexies c.p., che prevede che, se i fatti di cui agli artt. 589 e 590 c.p., sono commessi “nell’esercizio della professione sanitaria”, si applicano le pene ivi previste, salvo sussista la causa di esclusione della punibilità di cui al secondo comma dell’art. 590 c.p.

Vengono affrontate, infine, le tematiche relative la clinical risk management poiché dall’analisi dell’art. 1, comma 2, della legge Gelli – Bianco che, allorquando precisa che « la sicurezza delle cure si realizza anche mediante l’insieme di tutte le attività finalizzate alla prevenzione e alla gestione del rischio connesso all’erogazione di prestazioni sanitarie e l’utilizzo appropriato delle risorse strutturali, tecnologiche e organizzative », intende rafforzare ed assicurare il rispetto del principio della sicurezza delle cure.

Il corso – master segue lo schema del volume “RESPONSABILITA’ SANITARIA E RISK MANAGEMENT” pubblicato da Giuffrè Francis Lefebvre – 2020 – a cura di PASQUALE MAUTONE. Il volume affronta le complesse tematiche relative alla sicurezza delle cure, al rischio clinico e al Clinical Risk management, nonché alla responsabilità medica, sia sotto il profilo civile che penale, tenendo conto dei più qualificati orientamenti dottrinari e della più recente giurisprudenza di legittimità e di merito.

Docenti: Pasquale Mautone, Sergio Amato, Marcello Amura, Ilaria Criscuolo, Alessandro Delle Donne, Nicola Fucci, Francesco Graziano, Claudio Manfredonia, Angelo Mastrocola, Antonio Biagio Palmese, Alessandra Riccardi, Gaetano Scuotto:

https://shop.giuffre.it/webinar-responsabilita-sanitaria-e-risk-management.html?fbclid=IwAR1A6zwr6kc3FAZUKEg-uVq1h-g2ZYkdIEhz775SgeJ8rXjKKXRnYDBZGaY

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8825 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Carditello, l’antica arte della seta riparte dalla Reale Delizia

L’antica arte serica riparte dal Real Sito di Carditello, promuovendo lo sviluppo delle attività di gelsicoltura e bachicoltura sul territorio, e mettendo a disposizione di giovani coltivatori i terreni di pertinenza della Reale

Comunicati

A scuola si fa la differenza, a Caserta gli ecobox e i lunch box

– L’iniziativa degli assessorati alla Transizione Ecologica e alla Pubblica Istruzione “Maestra dove butto il fazzoletto?”. È questo il titolo dell’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Transizione Ecologica e dall’Assessorato alla Pubblica

Comunicati

Covid -19. Il Rotary Club Capua Antica e Nova si mobilita

Claudio Sacco -Numerose sono le iniziative solidali che si stanno organizzando e portando avanti sul nostro territorio e all’appello non poteva di certo mancare il Rotary Club Capua Antica e Nova che