#8marzoalmuseo, la Reggia di Caserta si fa veramente donna

#8marzoalmuseo, la Reggia di Caserta si fa veramente donna

(Luigi D’Ambra) – Anche quest’anno per l’8 marzo tutti i musei e luoghi della cultura statali apriranno le loro porte gratuitamente alle donne. Una giornata di festa che il Ministero dei Beni e delle Attività e del Turismo, guidato da Dario Franceschini, celebra, insieme alle aperture gratuite, con un’apposita campagna di comunicazione social e una galleria di donne eccezionali, la cui fama ha attraversato i secoli anche grazie all’arte e alla cultura. Anche la Reggia di Caserta celebra la ricorrenza con iniziative che susciteranno l’interesse dei visitatori. A partire dalle ore 16, nel Vestibolo superiore e lungo un percorso che si snoda all’interno degli Appartamenti storici del Palazzo Reale, sarà presentata la performance collettiva dal titolo Matronei. Ma l’8 marzo alla Reggia sarà anche “baby pit stop”. Infatti, tra le ore 10 e le 13,30 sarà inaugurata in un ambiente appositamente attrezzato negli Appartamenti storici la postazione denominata “Baby Pit Stop”, in cui potranno fermarsi tutte le mamme che allattino o che usino il biberon o che abbiano necessità di sostituire il pannolino avvalendosi di un fasciatoio. L’iniziativa è realizzata dall’Unicef in collaborazione con l’Asl di Caserta.

La Giornata internazionale della donna sarà condivisibile dai visitatori della Reggia e degli altri musei statali anche sui social con le foto e i video a tema che potranno essere pubblicati usando gli hashtag #8marzoalmuseo, #allareggiaconNoi e #reggiawithUs.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7516 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Tempo di FestBook a Caserta, tanta cultura con un po’ di follia

(Claudio Sacco) – “Una follia culturale, di bellezza, di creatività partendo dai giovani e da quanti hanno voglia di dare un contributo culturale a questa città. È bellissimo! Questi giorni

Primo piano 0 Comments

Aversa, la diocesi celebra la Giornata Mondiale del Migrante

Claudio Sacco -Anche la diocesi di Aversa celebra la Giornata del Migrante e del Rifugiato. “Verso un noi sempre più grande”. È il tema scelto da Papa Francesco per celebrare

Primo piano 0 Comments

Il Mann di Napoli sempre più green, un’arnia entra nel museo

-Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli diventa sempre più green: da settembre, infatti, partirà il Progetto Melissa, che nascerà dalla collaborazione con l’Azienda Agricola Volpe di San Mauro Cilento. In

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply