A Napoli l’ospite illustre è l’Arlecchino di Picasso. E il Caravaggio va a Madrid

A Napoli l’ospite illustre è l’Arlecchino di Picasso. E il Caravaggio va a Madrid

(Enzo Battarra) –  Palazzo Zevallos Stigliano non è solo un edificio monumentale nel salotto della città, lungo via Toledo, ma è per i napoletani e per turisti e visitatori un luogo incantato, ricco di preziosità, tra cui spicca il “Martirio di sant’Orsola”, ultimo dipinto realizzato da Caravaggio pochi mesi prima di morire.

E proprio l’opera del grande pittore è stata oggetto di uno scambio temporaneo di altissimo profilo. Per il Caravaggio che va a Madrid, ecco arrivare a Napoli il capolavoro di Pablo Picasso “Arlecchino con specchio”.

L’opera del genio del Novecento diviene quindi “L’ospite illustre”, l’appropriato titolo che Gallerie d’Italia, l’insieme degli spazi espositivi realizzati da Intesa Sanpaolo per rendere disponibile il proprio patrimonio artistico e architettonico, ha voluto dare a una serie di prestiti reciproci. Lo scambio di “ospiti” è con il museo madrileno Thyssen-Bonemisza, che esporrà la grande tela di Caravaggio.

“La presenza dell’Arlecchino a Napoli – hanno spiegato Michele Coppola, responsabile delle attività culturali di Intesa Sanpaolo, e Paloma Alarcò, responsabile di pittura moderna al Thyssen-Bornemisza – è particolarmente significativa perché bellezza e caratteri dell’opera derivano dal confronto di Picasso con le antiche pitture romane che egli ammirò nella sua visita a Pompei nel 1917”.

Grazie alla collaborazione con il Teatro San Carlo, la presenza dell’ospite illustre è affiancata dall’esposizione di sei costumi di scena, ricostruiti dai bozzetti di Picasso.

La mostra napoletana è già visitabile e resterà aperta fino all’11 settembre; quella di Madrid dal 21 giugno fino al 18 settembre.

@EnzoBattarra

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9770 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Medievalia 2016, ritorno al passato con occhio al futuro

(Mario Caldara) – Prendono il via oggi i tre giorni (2, 3, 4 settembre) di full immersion nel passato per il Borgo di Faicchio, paesino in provincia di Benevento. Un

Editoriale

Teatro, storie di primogeniti di Francesco Piccolo al Belvedere

Maria Beatrice Crisci – Al Real Belvedere di San Leucio arriva “Storie di primogeniti e figli unici” di Francesco Piccolo. Una produzione dell’Ente Teatro Cronaca per la regia di Manuel

Primo piano

Lina Sastri e Enzo Gragnaniello, torna la Notte della Tammorra

-Tammurrianti, danzatrici, musicanti, cantatori alla ricerca delle proprie radici perdute. Torna, il 16 e 17 settembre 2022 a Piazza Mercato, “La notte della tammorra”, il più grande evento campano di musica popolare che