Architetti, dieci aree da recuperare nel Casertano

Architetti, dieci aree da recuperare nel Casertano

Gli architetti casertani si propongono come protagonisti dei processi di trasformazione e di recupero delle periferie e delle aree dismesse.

L’Ordine degli Architetti della provincia di Caserta sollecita le amministrazioni locali a cogliere l’opportunità rappresentata dall’avviso pubblico, frutto di apposita convenzione tra il Consiglio Nazionale degli Architetti PPC con la Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBACT, per l’individuazione di 10 aree periferiche dismesse che saranno oggetto di riqualificazione mediante un concorso di idee riservato ai giovani architetti under 35.

Entro il corrente mese di agosto avverrà l’acquisizione delle manifestazioni di interesse da parte delle Amministrazioni comunali, chiamate in questa prima fase a segnalare le proprie aree da sottoporre al vaglio di un apposito Comitato scientifico e, sulla base delle aree individuate, sarà poi bandito il relativo concorso di idee, nel prossimo mese di settembre.

Il neoeletto presidente dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Caserta Salvatore Freda nel primo Consiglio di insediamento aveva già illustrato tra le priorità della propria azione quella di stimolare tutte le amministrazioni locali della provincia a intraprendere un rinnovato rapporto con i cittadini e di riflesso con il territorio, spesso mortificato, sacrificato e assurto quotidianamente agli onori della cronaca esclusivamente per fatti negativi. In realtà vi sono notevoli e non comuni risorse ambientali, culturali e professionali, che devono assolutamente essere prese in considerazione. L’occasione pertanto è da cogliere con fiducia perché possano ridestarsi le coscienze e facilitare la partecipazione di tutti alla rinascita della provincia.

“Le proposte potranno riguardare aree che necessitano di interventi per il miglioramento della qualità del decoro urbano; il Ri.U.So e la rifunzionalizzazione di aree pubbliche e di strutture edilizie esistenti, per finalità di interesse pubblico; l’accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana; il potenziamento delle prestazioni e dei servizi di scala urbana; la mobilità sostenibile e l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici, nonché alle attività culturali ed educative”.

L’Ordine degli Architetti della provincia di Caserta, già con la guida di Domenico de Cristofaro, aveva avviato, con il supporto magistrale delle commissioni interne, esperienze di approfondimento, confronto e dialogo sui temi propri della internazionalizzazione, della rigenerazione urbana e di una rinnovata dialettica circa il ruolo dell’architetto nella società contemporanea, con il Manifesto dell’Architettura in dieci punti. Tale documento sta raccogliendo ancora oggi consensi e condivisioni in ogni parte d’Italia, tra gli Ordini e le pubbliche amministrazioni, non ultima la presentazione del documento alla Camera dei Deputati.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9689 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Il buonumore vien mangiando!

Marcellino Monda* – Il cibo non è solo necessario come carburante metabolico per l’organismo: è sempre più evidente che esiste un’associazione tra gli alimenti e le funzioni cerebrali che regolano il

Comunicati

Dall’Africa per studiare, la Vanvitelli accoglie uno studente

-E’ arrivato questa mattina all’aeroporto di Fiumicino il primo gruppo dei 51 rifugiati destinatari di borse di studio che proseguiranno il loro percorso accademico in 33 atenei italiani grazie alla

Cultura

Gli attori di “Ferdinando” ospiti de Il Salotto a Teatro

Claudio Sacco – E’ per domani martedì 2 aprile alle ore 18 al Teatro Comunale di Caserta nuovo appuntamento del ciclo “Il Salotto a Teatro”, incontri tra i protagonisti della