Benessere animale, la libertà è nel poter fare una vita da cani

Benessere animale, la libertà è nel poter fare una vita da cani

Simone Lino*

simone lino– Avere un cane è spesso motivo di grande gioia. Vederlo gironzolare per casa, tirargli la pallina e prendersi cura di lui è sicuramente fonte di benessere, ma siamo sicuri di farlo vivere nel modo giusto? Siamo sicuri che il nostro cane abbia bisogno del lettino pulito e delle nostre attenzioni più di annusare tra l’erba e correre con un suo simile? Ebbene alcune di queste esigenze sono state inserite in quelle che vengono definite “le 5 libertà del benessere animale” e redatte dal British farm animal welfare council del 1979 e già precedentemente anticipate dal rapporto Brambell.

Studiamone una per volta. Questa settimana mi piacerebbe porre alla vostra attenzione la “libertà di manifestare le proprie caratteristiche comportamentali”. Il cane deve essere libero di poter annusare per conoscere il territorio circostante e gli altri animali che lo popolano, essere libero di correre e di svolgere attività tipiche della propria specie. Scavare in giardino (anche se non siete d’accordo). Passare del tempo con i propri proprietari ma anche con altri esseri umani. Giocare e vivere il più possibile con i propri simili, ebbene si, se amate il vostro cane dovrete accettare che corra libero in un prato, che scavi buche profonde e che si avvicini ad altri cani, imparando le giuste regole del comportamento e dell’approccio a un proprio simile. Quindi da oggi in poi meno coccole e più corse al parco o in qualche boschetto vicino le vostre case.

*addestratore cinofilo ed esperto di pet therapy

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9731 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Ecoitinerario, Cascate di Lieti e Museo della Civiltà contadina

-Cultura AgroSociale torna a Conca della Campania, in provincia di Caserta. Dopo il successo riscosso dall’hiking alla Cascata di Conca dello scorso 5 agosto, evento-pilota dell’Ecoitinerario del Vulcano di Roccamonfina, il

Primo piano

“Culture break”, la generazione del futuro si dà appuntamento

Maria Beatrice Crisci – E’ per domani sabato 27 marzo alle ore 17 su Google Meet il secondo appuntamento di Culture break. L’evento fa parte di un ciclo di iniziative

Attualità

Napoli. La Canapa va in Mostra alla Fiera d’Oltremare

Regina Della Torre – Riscoprire la cultura della Canapa e le sue enormi potenzialità. E’ questo tra gli obiettivi che si propone la Cooperativa Canapa Campana che da venerdì 27