Caserta. Trenta le borse di studio, ok dalla Giunta Comunale

Caserta. Trenta le borse di studio, ok dalla Giunta Comunale

Claudio Sacco

– “Favorire l’esercizio allo studio è un obiettivo che da sempre porto avanti con grande determinazione. Il diritto allo studio è un diritto di tutti e come sancito dalla Costituzione Italiana ognuno deve essere sostenuto nel cammino verso il pieno sviluppo della persona umana. Ritengo, in quest’ottica, fondamentale consolidare i legami tra il mondo accademico e le istituzioni del nostro territorio, in modo tale da favorire le imprese e i giovani inoccupati e disoccupati. Ringrazio fortemente il Campus Città del Sapere Polo di Napoli dell’Università Unitelma Sapienza per la proposta che abbiamo accolto con enorme piacere in Giunta”. Così l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, alle Politiche Giovanili e alle Pari Opportunità Maddalena CorvinoE proprio su proposta dell’assessore è stato approvato dalla Giunta comunale di Caserta il bando per l’assegnazione di 30 borse di studio con il Campus Città del Sapere Polo di Napoli dell’Università Unitelma Sapienza. Le 30 borse di studio sono a copertura totale dei costi di iscrizione e frequenza del periodo di studi per i seguenti corsi di specializzazione post diploma di durata trimestrale: Management dei Sistemi Turistici e di Gestione dell’Impresa; Criminologia, Sicurezza, Territorio e Prevenzione; La Nuova Figura dell’Esperto Contabile Amministrativo. Tali corsi di specializzazione sono propedeutici all’iscrizione al secondo anno dei Corsi di Laurea Unitelma Sapienza in Economia Aziendale e Scienze dell’Amministrazione.

Per partecipare all’assegnazione delle Borse di Studio i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti (obbligatori):

  • Diploma di scuola secondaria superiore;
  • Età compresa tra i 18 e i 35 anni;
  • Residenza nel territorio del Comune di Caserta.

Sono invece requisiti di premialità:

  • Essere genitori;
  • Provenire da percorsi rieducativi;
  • Provenire dall’area penale;
  • Avere un ISEE inferiore o uguale a 22.000 euro.

Per accedere alla selezione è necessario superare un colloquio di valutazione, mirante ad accertare il curriculum studiorum e la motivazione di ciascun candidato. I requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7286 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

La poesia va in metropolitana, CasparCampania su Videometrò

Da lunedì 8 febbraio, sui monitor di Videometrò News Network, il canale televisivo del Sistema di Metropolitana Regionale della Campania, ci sarà spazio per la poesia. Una poesia impegnata, dal tono civile.

Cultura 0 Comments

Sulle orme del Grand Tour, Jean Philippe Toussaint a Napoli

Pietro Battarra – Come nella migliore tradizione del gran tour, anche Jean Philippe Toussaint, faro delle edizioni Minuit, tradotto in più di venti lingue, ha fatto sosta a Napoli per

Primo piano 0 Comments

Reggia, restauro dei letti di Gioacchino Murat e Francesco II

I lavori di restauro delle camere da letto di Gioacchino Murat e Francesco II riportano alla luce il fascino delle manifatture dell’epoca. Grande fermento a Palazzo Reale per la cura e la salvaguardia del

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply