Castelvolturno. Festa antirazzista, musica sport e gastronomia

Castelvolturno. Festa antirazzista, musica sport e gastronomia

-La Festa antirazzista si è tenuta domenica scorsa sulla spiaggia libera in viale Giorgio Vasari a Castel Volturno. Presente anche il Polo sociale migranti gestito dal Consorzio NCO. Per la giornata dedicata all’antirazzismo con musica, sport, giochi e testimonianze anche stand gastronomici e a cucinare i piatti della tradizione africana Addo Patricia, Ewere Justina, John Sandra, Otubo Justina. Le quattro donne di origini ghanesi e nigeriane hanno messo in pratica non solo il loro innato talento per la cucina ma anche le competenze gestionali che hanno appreso grazie al progetto Pon Inclusione Più Supreme e al Polo sociale per Migranti gestito dal Consorzio Nco- Nuova Cooperazione Organizzata, per il contrasto e l’emersione del caporalato.

Il corso di formazione con Niso Tommbolillo e Nicoletta Errichiello le ha viste impegnate in diversi incontri per la formulazione del food cost, di un menù dedicato e di una linea di produzione.

Alla Festa antirazzista è stata organizzata in occasione dell’anniversario della strage di San Gennaro del 2008, quando un gruppo di fuoco del clan dei Casalesi uccise sei ghanesi all’esterno della sartoria ‘Ob Ob Exotic Fashion’, tra colori, profumi e diverse sensibilità le cuoche Addo Patricia, Ewere Justina, John Sandra, Otubo Justina cucineranno Jollof rice (riso al sugo con verdure), Fried Rice (riso fritto), Plantain (platani) e Jam (manioca) con Chicken Sauce (pollo al sugo con cipolle e peperoncino), Waakye (riso, fagioli, verdure e uova), Pof-pof (zeppole dolci) e Chin-chin (struffoli).

“Il corso di formazione – spiega Nicoletta Errichiello, operatrice del Polo sociale a Castel Volturno- è inserito in un programma di attività per promuovere l’autoimprenditorialità dei migranti”. “L’obiettivo – continua Errichiello- è avviare le persone che lo seguono verso un percorso di libertà e acquisizione di autonomia, mettendo in pratica il vero senso dell’accoglienza che non può fermarsi a mere espressioni spot di solidarietà. Con il corso di formazione queste quattro donne hanno la possibilità di vivere una scelta consapevole senza subire alcuna decisione ma con la responsabilità di arrivare a dei risultati, qualsiasi essi siano”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8724 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Spartaco è online, con Angela Iantosca «Gli eroi di Leucolizia»

Pietro Battarra – Angela Iantosca presenta il suo libro «Gli eroi di Leucolizia» di Perrone Editore. L’evento è per domani domenica 3 gennaio alle 21,30 sulla pagina fb di Libreria

Comunicati 0 Comments

Giro d’Italia in Rosa: a Maddaloni la tappa dedicata a don Salvatore

La settima tappa del 31° Giro d’Italia Rosa-Iccrea del 17 settembre p.v. (percorso Nola-Vulcano Buono/Maddaloni), voluta dall’amministrazione maddalonese a guida De Filippo, sarà dedicata a don Salvatore d’Angelo, sacerdote e

Cultura 0 Comments

L’antimafia tradita, il libro di Francesco La Torre a Caserta

Alessandra D’alessandro -“L’antimafia tradita. Riti e maschere di una rivoluzione mancata” è il titolo del nuovo libro di Francesco La Torre che verrà presentato sabato 14 maggio alle ore 17,30

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply