“Do ut do”: l’architettura e il design contemporaneo rendono omaggio alla Reggia di Caserta

“Do ut do”: l’architettura e il design contemporaneo rendono omaggio alla Reggia di Caserta

(Beatrice Crisci) – È la conferma che ormai la Reggia di Caserta non solo è tra i monumenti più rilevanti d’Italia ma ha assunto anche una forte identità museale nel campo dell’arte contemporanea. Ed era strano che ciò non fosse ancora accaduto, visto che il Palazzo vanvitelliano ospita la più straordinaria collezione monotematica che è Terrae Motus. Ci voleva quel gran comunicatore del direttore Mauro Felicori che spostasse l’esposizione e la portasse “in cantiere” per ricordare al mondo dell’arte che la Reggia ha un patrimonio contemporaneo unico.

Schermata 2016-07-13 alle 18.59.37

Ebbene, avviene così che domani alle ore 18 nella Sala Romanelli si inaugureranno le installazioni video e virtuali 3D della casa “Do ut do” disegnata da Alessandro Mendini con le stanze e il giardino progettati da altri tredici importanti architetti e designer.

Qual è la eccezionalità? È che la tappa casertana viene subito dopo la Peggy Guggenheim Collection di Venezia, avviene il giorno prima del Madre di Napoli, e anticipa ancor più il Maxxi di Roma, il Mart di Rovereto, il Mambo e il Mast di Bologna. Vale a dire i più importanti musei di arte contemporanea d’Italia.

È una vittoria per la Reggia, è una vittoria per Caserta, ma è anche il giusto tributo a quel grande gallerista che fu Lucio Amelio, il quale volle che le porte del Palazzo borbonico si aprissero all’arte contemporanea internazionale.

Che poi, oltre a Mendini, nell’operazione di domani siano coinvolti nomi come quelli di Renzo Piano, Riccardo Dalisi, Michele De Lucchi e tante altre archistar, sembra quasi andare in secondo piano. Sembra tutto normale ora che la Reggia ha assunto il ruolo che le spetta. E Luigi Vanvitelli sarà contento di assistere ai prodigi dei suoi indiretti discepoli.

@beatricecrisci

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7154 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

S’accendono i fuochi, è Sant’Antonio a dare inizio al Carnevale

Testo di Augusto Ferraiuolo – Foto di Antonio Pascarella – “Sant’Antuono, maschere e suono”. Con questo detto veniva segnalato in Terra di Lavoro l’inizio del Carnevale, che ovviamente avrà il suo punto

Primo piano

Castello di Casertavecchia, qui la chioccia con i pulcini d’oro

Luigi Fusco – «Riente ʼu turrione ʼe coppa Caserta ce sta ʼnterrate nu tesore: ʼa voccola cu i pucine r’ore. Tutte quanne l’hanne jute cercanne, pecché chi ʼa trove s’adderizze

Primo piano

Festa della Musica, alla Reggia con l’Orchestra da Camera

Luigi Fusco -Inedite suggestioni per i visitatori della Reggia di Caserta in occasione della Festa della Musica 2021. Anche il plesso vanvitelliano aderisce alla giornata dedicata all’arte di Euterpe. Il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply