Il liceo Manzoni forma talenti, Eleonora entra alla Sciences Po

Il liceo Manzoni forma talenti, Eleonora entra alla Sciences Po

-Il Liceo Statale “Alessandro Manzoni” di Caserta si conferma fucina di talenti, formando eccellenze in grado di distinguersi a livello nazionale ed internazionale. Come Eleonora De Marinis, alunna della classe 5 EL (liceo linguistico EsaBac), che è stata ammessa alla “Sciences Po”, il prestigioso istituto di studi politici francese nel quale vengono selezionate, formate e promosse le élite dirigenti a livello europeo. 

La studentessa casertana – sostenuta dalla Dirigente Scolastica Adele Vairo e dalle docenti Rossella Salvato (Histoire e Filosofia) e Menita Landolfi (Lingua e Letteratura Francese) che hanno inoltrato all’Università parigina una dettagliata lettera di presentazione dell’alunna – ha superato brillantemente le quattro fasi previste per l’ammissione alla “Sciences Po”, ovvero le prime due che prendono in considerazione la performance accademica (vengono analizzate la prospettiva in base ai crediti scolastici e le pagelle degli ultimi tre anni per verificare la costanza e il miglioramento di uno studente nel corso del tempo), la terza fase che comprende le prove scritte ed, infine, la fase orale.

Soddisfatta ed orgogliosa è l’intera comunità del Campus Manzoni per questo importante traguardo raggiunto dalla propria alunna. Un risultato importante che testimonia l’impronta di ‘respiro’ internazionale apportata in tutti questi anni grazie alla sapiente guida della Dirigente Scolastica Adele Vairo e che suggella la validità dell’offerta formativa del Liceo Manzoni di Caserta. 

Un’offerta formativa che comprende appunto anche il liceo EsaBac, frequentato dalla giovane De Marinis. Esso è un percorso di studi che certifica il rilascio di un doppio diploma: Esame di Stato Italiano e Baccalauréat francese. E’ frutto di un accordo intragovernativo siglato tra la Francia e l’Italia nel 2009. Il liceo linguistico EsaBac prevede al suo interno anche un progetto di mobilità individuale: il Trans’Alp. Si tratta di uno scambio di allievi tra i licei francesi e quelli campani promosso dall’Académie de Nancy – Metz e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, in accordo con l’Istituto Grenoble di Napoli e la rete di scuole EsaBac.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

L’isola di Pietra, il nuovo libro di Francesca Gerla a Napoli

-Homo Scrivens è lieta di invitarvi alla prima presentazione della nuova edizione de L’isola di Pietra, il romanzo di Francesca Gerla pubblicato per la collana Direzioni immaginarie. L’evento si terrà

Comunicati

Confcommercio e Fipe, si accende il Natale su corso Trieste

(Comunicato stampa) -Confcommercio e Fipe accendono il Natale su corso Trieste. Le associazioni di categoria, con il supporto dei gestori dei pubblici esercizi, hanno installato luminarie, addobbi e insegne sull’intera arteria,

Primo piano

Natale in Casa Vitiello, ovvero la pizza rivista dagli chef

(Enzo Battarra) – Metti, una sera a cena. A Caserta. Magari di lunedì. In una pizzeria proiettata ai massimi livelli nazionali. In una dimora che è un vecchio fascinoso casale.