Make A Wish, 6mila euro per i sogni dei bimbi malati

Make A Wish, 6mila euro per i sogni dei bimbi malati

-Alla fine è stato un sogno che si è avverato. E tutto grazie alla tenacia di un papà, che ha conosciuto suo malgrado cosa significa la sofferenza di un figlio ma che non ha mai dimenticato, pur avendo lasciato alle spalle quel brutto periodo, i tanti bambini che soffrono. Animato da questo forza Pietro Russo ha così  organizzato un evento musicale coinvolgendo il meglio dei cantanti neomelodici, ginnaste, imprenditori locali e le istituzioni. Un «Concerto per un sogno», quello che si è sabato scorso presso l’Auditorium Scolastico di Macerata Campania che ha permesso la raccolta di 6000 euro per Make-A-Wish Italia, l’organizzazione non profit riconosciuta giuridicamente dalla Stato Italiano, che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, affetti da gravi patologie per portar loro gioia, forza e speranza. Sul palco si sono esibiti – tutti rigorosamente in maniera gratuita – Gianni Fiorellino, Franco Ricciardi, Tony Colombo, Ivan Granatino, Ciro Rigione e Josef. Risate assicurate con il duo comico Albertuccio e Greg, l’incanto delle bolle «magiche» di Giuseppe Martellone, in arte il Cappellaio Matto e le esibizioni delle allieve dell’ASD Euritmia di San Nicola la Strada. Una platea naturalmente stracolma che ha garantito il successo della raccolta fondi grazie anche alla stretta collaborazione con gli imprenditori locali come Massimo Mincione e delle istituzioni presenti con il sindaco di Macerata Campania Stefano Cioffi, l’assessore allo Spettacolo Andrea Di Matteo e il consigliere regionale Antonella
Piccerillo. Make-A-Wish Italia, operativa dal 2004 con sede a Genova e un ufficio a
Milano, è presente su tutto il territorio nazionale, attraverso un network di oltre 250 volontari attivi e riceve segnalazioni dai più importanti ospedali pediatrici del nostro Paese. L’appartenenza ad un’Organizzazione globale come quella di Make-A-Wish Foundation International, le permette la massima efficienza anche per i desideri più complessi e in tutti i Paesi del mondo.

Comunicato stampa

About author

You might also like

Primo piano

Panopticon e anopticon: quando il Grande Fratello ti guarda

Jacopo Varchetta* – Il filosofo e riformatore politico inglese Jeremy Bentham (1748-1832) concepì nel 1791 un carcere modello che, secondo lui, era molto più economico e funzionale della deportazione dei

Primo piano

Buone Notizie, un premio che educa alla bellezza del bene

(Maria Beatrice Crisci) – “I Papi che ho servito sono stati i primi comunicatori di notizie belle e importanti per la nostra società e la nostra umanità. Ho sempre cercato

Spettacolo

Pomigliano Jazz. Gran finale con Dave Holland

Claudio Sacco – La ventitreesima edizione di Pomigliano Jazz giunde al termine. Stasera alle ore 20.30 al Teatro Gloria di Pomigliano d’Arco arriverà una leggenda del jazz: Dave Holland. Il contrabbassista e compositore inglese