Marino incontra il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini

Marino incontra il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini

Oggi pomeriggio, presso l’Hotel “Royal”, il candidato sindaco di Caserta per la coalizione di centrosinistra, Carlo Marino, ha incontrato il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti con delega alla Casa, Riccardo Nencini. L’occasione è stato l’incontro pubblico dal titolo «La città possibile», che ha visto la presenza del consigliere regionale Enzo Maraio, del segretario regionale del Psi, Marco Riccio, del segretario provinciale, Maria Luisa Chirico, e del consigliere nazionale del Psi, Francesco Brancaccio.
Prima della manifestazione c’è stato un tavolo tecnico al quale hanno preso parte lo stesso Nencini, Marino e alcuni tecnici del Ministero, che hanno esaminato diversi progetti riguardanti le infrastrutture e i trasporti proposti proprio dal candidato sindaco di Caserta. In particolare, tra le altre cose, sono stati passati in rassegna i progetti di Marino, tra i quali spiccano un programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, un piano per la messa in sicurezza dell’edilizia scolastica, un progetto di ciclovia turistica per la città. Inoltre, si è discusso dei progetti relativi alla realizzazione di una nuova stazione ferroviaria da far nascere nella zona Est della città, con la trasformazione dell’attuale scalo nella fermata «Caserta Reggia» per attrarre i turisti e per decongestionare il traffico su gomma, del potenziamento dell’Alta Velocità e della realizzazione di un nuovo asse viario che colleghi le zone Est e Ovest di Caserta.
«Il Psi – ha spiegato Marino – sarà una presenza autorevole in Consiglio Comunale. Mi rivolgo a tutti i candidati, chiedendo loro di recuperare l’orgoglio di essere casertani, trasferendo fiducia ai nostri concittadini. Caserta può e deve essere motore di sviluppo dell’intera Campania, che è una regione splendida, ricca di cultura e di risorse. Ci candidiamo a poter costruire, assieme agli altri capoluoghi di provincia, un modello di sviluppo, che ci affranchi dai pregiudizi che ci attanagliano. Adotteremo politiche di assoluta trasparenza nella pubblica amministrazione, daremo vita ad un modello basato sulle proposte, sulle idee e sulle linee programmatiche che abbiamo approntato». Marino, poi, ha parlato degli elementi di novità di questa campagna elettorale: «Assieme ai socialisti – ha aggiunto – abbiamo dato vita ad un processo di rinnovamento: il 90% dei nostri candidati sono alla loro prima esperienza, il 44% di loro sono donne. Vogliamo, nonostante le difficoltà che ci aspetteranno, lavorare per far crescere questa città, che deve tornare ad una condizione di normalità, migliorando sensibilmente gli indicatori della qualità della vita. L’Università deve diventare motore di sviluppo per la nostra città. Noi dobbiamo scommettere sulle future generazioni, i giovani devono restare a Caserta. Abbiamo una università autorevole, vogliamo aiutarla a crescere ancora. Per far questo dobbiamo stare insieme e portare avanti con forza le nostre idee. Il Policlinico è un’assoluta priorità e deve essere fonte anche di sviluppo economico. Il cantiere ad oggi fermo, va assolutamente recuperato. Non bisogna mollare: il Presidente De Luca ha detto che quest’opera si farà e noi ne siamo certi». 
Rivolgendosi alla platea il viceministro Nencini ha sottolineato la grande opportunità rappresentata da queste elezioni amministrative: «Qui a Caserta – ha detto – il Psi ha due possibilità: la prima di tornare in Consiglio Comunale, la seconda di realizzare, in caso di vittoria di Carlo Marino, un progetto di sviluppo che vede la Reggia al centro. Bisogna utilizzare il simbolo della Reggia, il trampolino che essa rappresenta per costruire attorno una rete di iniziative per la città. Proporrò a Marino un tavolo tra vari Ministeri per lavorare insieme e per capire come riunire dei progetti che favoriscano un reale sviluppo di questa città. Consiglio ai casertani – ha concluso Nencini – di far vincere Marino al primo turno, in modo da iniziare da subito una proficua collaborazione tra governo nazionale, governo regionale e Comune di Caserta». 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7126 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Medicina Caserta, al presidente Monda il Premio Mario Fiore

Maria Beatrice Crisci – Al professore Marcellino Monda dell’Università “Luigi Vanvitelli” è stato assegnato il Premio Nazionale Mario Fiore, istituito anni fa dall’Anget, la prestigiosa associazione di genieri e trasmettitori

Primo piano

Touring Club Italiano e Carditello intesa nel nome della cultura

Pietro Battarra – La valorizzazione del Real Sito di Carditello. E’ questo l’obiettivo primario del protocollo d’intesa tra Touring Club Italiano e la Reale tenuta di Carditello. L’intesa, in particolare, mira ad

Primo piano

Goal, l’ordine dei giornalisti scende in campo con Aurora Leone

Maria Beatrice Crisci – In un video la giovane attrice casertana Aurora Leone del gruppo dei The Jackal denuncia quanto le è accaduto. Lei vittima di discriminazione “in quanto donna”. 

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply