Mine vaganti, anteprima nazionale al Teatro Comunale

Mine vaganti, anteprima nazionale al Teatro Comunale

Claudio Sacco

-Da venerdì 17 a domenica 19 gennaio al Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta il Nuovo Teatro in coproduzione con Fondazione Teatro della Toscana presentano “Mine Vaganti“, uno spettacolo di Ferzan Ozpetek in anteprima nazionale.

In scena Francesco Pannofino, Vincenzo Cantone (padre di Tommaso e Antonio), Paola Minaccioni, Stefania Cantone (madre di Tommaso e Antonio), Arturo Muselli, Tommaso Cantone (fratello minore di Antonio), Giorgio Marchesi, Antonio Cantone (fratello maggiore di Tommaso) e Caterina Vertova, la Nonna (mamma di Vincenzo) e con (in o.a.) Roberta Astuti, Alba Brunetti (socia di Tommaso) Sarah Falanga, Zia Luciana (sorella di Vincenzo) Mimma Lovoi, Teresa (cameriera di casa Cantone) Francesco Maggi, Andrea (amico di Tommaso) Luca Pantini, Marco (compagno di Tommaso) Edoardo Purgatori, Davide (amico di Tommaso).

Sabato 18 gennaio alle ore 18.30, sempre al Teatro Comunale di Caserta, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Arturo Muselli, Giorgio Marchesi e Caterina Vertova saranno ospiti del ciclo di incontri “Salotto a Teatro”, condotti dalla giornalista Maria Beatrice Crisci. 

Ferzan Ozpetek firma la sua prima regia teatrale mettendo in scena l’adattamento di uno dei suoi capolavori cinematografici, vincitore di 2 David Di Donatello, 5 Nastri D’Argento, 4 Globi D’Oro, Premio Speciale della Giuria al Tribeca Film Festival di New York, Ciak D’Oro come Miglior Film.

Il giovane Tommaso torna nella grande casa di famiglia a Lecce con l’intenzione di comunicare al variegato clan dei parenti chi veramente è: un omosessuale con ambizioni letterarie e non un bravo studente di economia fuori sede come tutti credono. 

Ma la sua rivelazione viene bruciata sul tempo da una rivelazione ancora più inattesa e scioccante del fratello Antonio. Tommaso è costretto a fermarsi a Lecce, rivedere i suoi piani e lottare per la verità, contro un mondo familiare pieno di contraddizioni e segreti.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5893 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Il Festival dell’Impegno Civile fa tappa nella Valle di Suessola

Claudio Sacco – C’è grande mobilitazione nella Valle di Suessola per le iniziative programmate per il fine settimana all’insegna della legalità. Prosegue, infatti, da anni in provincia di Caserta l’impegno

Primo piano

La povertà educativa si combatte con la ludoteca museale

Claudio Sacco – «Surus e Cornacchia sono le simpatiche mascotte della ludoteca museale contro la povertà educativa Arteteca, nei locali del Museo archeologico dell’antica Capua di Santa Maria Capua Vetere».

Primo piano

Innovazione, le proposte della CIA al commissario Hogan

Innovazioni tecnologiche, organizzative e commerciali, semplificazione burocratica, rafforzamento delle filiere produttive e difesa della redditività dei piccoli produttori contro l’eccessiva volatilità dei prezzi. Sono proposte puntuali e concrete quelle che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply