NapoliDigitalTales, al Dipartimento di Lettere la presentazione

NapoliDigitalTales, al Dipartimento di Lettere la presentazione

-E’ in programma per domani 8 marzo alle ore 10,30 nell’aula Appia del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università Vanvitelli, la presentazione della prima edizione di “Napoli Digital Tales” proposto dall’Associazione Renovatio finanziato dalla Regione Campania. L’iniziativa è realizzata grazie al supporto del Dipartimento di Lettere e Beni culturali e della delegata al placement la professoressa Nadia Barrella. Aprirà l’incontro il professore Giulio Sodano, Direttore del Dilbec. Seguiranno i saluti della Presidente della Società Napoletana di Storia Patria e della promotrice dell’iniziativa, Nadia Barrella.

prof. Nadia Barrella

Per chiarire l’organizzazione del corso ed i suoi contenuti interverranno Lorenzo Zeppa, Presidente dell’Associazione Renovatio, il Prof. Giacomo Montanari dell’Università di Genova curatore del progetto di valorizzazione dei Rolli di Genova cui si è ispirato Napoli Digital Tales ed i proff. Giulio Brevetti, Almerinda di Benedetto e Giuseppe Pignatelli Spinazzola che, con Nadia Barrella, cureranno i moduli di didattica legati alla storia delle arti in Via Toledo.

Saranno presenti i 30 ragazzi selezionati per la partecipazione al progetto laureandi e i laureati della Vanvitelli. Napoli Digital Tales ha una chiara missione: “Formare giovani professionisti specializzati nella divulgazione scientifica nell’ambito delle Humanities e in particolare sull’architettura e l’urbanizzazione. Il primo modulo del progetto, che si spera di poter rinnovare anno per anno, è strettamente connesso alla realizzazione di video promozionali di via Toledo a Napoli”. 

I 30 giovani under 35 selezionati (studenti o laureati nel settore delle humanities) avvieranno un percorso di formazione alla professione di divulgatore scientifico. Il progetto prevede la partecipazione attiva dei candidati a un ciclo di lezioni, conferenze, workshop e sopralluoghi fisici nei luoghi d’arte della città di Napoli per approfondire la conoscenza e le modalità di racconto digitale del patrimonio, con una forte attenzione su approcci specifici di public speaking e di progettazione di contenuti social e digitali.

L’obiettivo è quello di dotare di nuove competenze i giovani professionisti che vogliono lavorare nel mondo della valorizzazione, della promozione e della comunicazione del patrimonio così che possano rendersi sempre più attori protagonisti nel mondo dei Beni Culturali anche grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie digitali e del forte interesse del pubblico per contenuti di alta qualità di divulgazione scientifica.

La professoressa Barrella sottolinea: “La scelta del DILBEC di affiancare l’associazione Renovatio nasce dalla consapevolezza che la qualità della ricerca espressa dal mondo accademico debba essere sempre più  veicolo di attrazione per il grande pubblico verso il patrimonio culturale e urbano e che sia obiettivo fondamentale della formazione l’avviamento professionale per giovani specializzati in campo storico artistico. Il progetto utilizzerà del prodotto digitale come ulteriore banco di prova per i giovani professionisti, chiamati a declinare il tema della divulgazione scientifica sia in presenza sia attraverso il video”.

Quindi, Lorenzo Zeppa della Renovatio: “L’associazione è composta da un gruppo di. professionisti che hanno già operato a Genova per lo straordinario progetto di valorizzazione dei Rolli. Si spera nell’avvio di una collaborazione tra le città di Genova e Napoli finalizzata alla creazione e sviluppo di una vera e propria Academy della divulgazione scientifica del patrimonio culturale”. 

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9685 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Dieci anni di Caffè Procope, ecco il libro su Papa Francesco

Pietro Battarra  – “Papa Francesco, interviste e conversazioni con i giornalisti. Terzo e quarto anno di Pontificato”. Questo il titolo del volume che sarà presentato sabato 10 giugno, alle ore 17.30,

Comunicati

Il liceo Manzoni forma talenti, Eleonora entra alla Sciences Po

-Il Liceo Statale “Alessandro Manzoni” di Caserta si conferma fucina di talenti, formando eccellenze in grado di distinguersi a livello nazionale ed internazionale. Come Eleonora De Marinis, alunna della classe

Editoriale

Alfieri della Repubblica. Mattarella premia Emanuela Tessitore

Maria Beatrice Crisci -Emanuela Tessitore, classe 2005, di Succivo è tra i 29 giovanissimi Alfieri della Repubblica premiati stamattina dal Capo dello Stato Sergio Mattarella. Solidarietà per l’ambiente e per