Per sempre giovani? La nuova tecnica è la radiofrequenza

Per sempre giovani? La nuova tecnica è la radiofrequenza

 (Ugo Manlio Cuomo*) – La radiofrequenza è una tecnica di ringiovanimento tissutale nata negli Stati Uniti e affermata anche in Italia dal 2004 nel campo dell’ortopedia e della medicina riabilitativa.

Oggi la radiofrequenza bipolare rappresenta una delle nuove frontiere in medicina estetica, in quanto efficace nel combattere la perdita di tono dei tessuti e nel favorire la rigenerazione tissutale, garantendo il ringiovanimento cutaneo.

E’ utilizzata per il trattamento delle rughe e della lassità cutanea, soprattutto del viso, del collo, del décolleté e delle mani.

La radiofrequenza eroga calore uniforme e costante in modo prevedibile, riuscendo a raggiungere profondità fino a 7 millimetri, interessando il derma profondo e i tralci fibrosi connettivali del sottocute fino alla fascia muscolare.

Il calore, così generato a livello del derma superficiale e profondo, crea la denaturazione delle fibre di collagene con conseguente contrazione immediata ed effetto lifting. Inoltre, c’è stimolazione di nuove fibre collagene da parte dei fibroblasti.

Il risultato è apprezzabile sin dal primo trattamento, non è richiesta nessuna medicazione locale post-trattamento, ma solo utilizzo di creme lenitive/idratanti.

Il protocollo di trattamento prevede quattro sedute a cadenza settimanale e due richiami quindicinali.

La procedura è ambulatoriale, sicura, ripetibile, non invasiva, né dolorosa, e non necessita di convalescenza.

Inoltre, siccome la radiofrequenza non agisce sulla melanina, la metodica può essere praticata su fototipi scuri e su cute abbronzata.

La riuscita del trattamento è strettamente dipendente dall’utilizzo di strumentazione adeguata e a norma, e dalla preparazione dell’operatore.

Con questa metodica è possibile ottenere un risultato stabile e duraturo. Costituisce un’ottima opportunità per chi presenta una perdita del tono cutaneo ed è uno strumento in più per cancellare i segni lasciati dallo scorrere del tempo.

Di questo si parlerà in occasione del terzo congresso nazionale della SIMCRI, la Società Italiana di Medicina e Chirurgia Rigenerativa, che si terrà a Corato, in provincia di Bari, il 23 e il 24 settembre.

 * Chirurgo plastico

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8916 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Carditello Festival, Vinicio Capossela porta Dante al Real Sito

Il viaggio del Real Sito di Carditello, dopo decenni di abbandono nella Terra dei Fuochi, approda nei gironi danteschi.  Il Carditello Festival 2021 è pronto ad ospitare, mercoledì 28 luglio alle ore 21, la

Primo piano

Teatro Civico 14, Lino Musella e Tonino Taiuti in Play Duett

Claudio Sacco  – Sarà un fine settimana all’insegna della jazz-session teatrale al Teatro Civico 14 di Caserta.  Torna Play Duett con due attori d’eccezione: Lino Musella e Tonino Taiuti. Due

Primo piano

Premio Bianca d’Aponte. Disponibile il bando fino al 28 aprile

Claudio Sacco -Sono ancora aperte le iscrizioni all’unico contest in Italia riservato a cantautrici, senza preclusioni di genere stilistico. È il Premio Bianca d’Aponte di Aversa, diventato ormai uno dei