Reggia di Caserta, in passerella i Flowers di Michele Del Prete

Reggia di Caserta, in passerella i Flowers di Michele Del Prete

Maria Beatrice Crisci

Event è la serata organizzata dallo stilista casertano Michele Del Prete per presentare la nuova collezione alta moda e sposa 2018. Uno spettacolo nello spettacolo. Non solo moda, musica, teatro e cinema, ma anche le bellezze architettoniche del territorio saranno protagoniste dell’evento. Infatti, location d’eccezione domenica 19 novembre alle ore 20,30 sarà lo scalone reale della Reggia di Caserta. Dunque, non una semplice sfilata, seppure incastonata in un luogo magico, ma un vero e proprio evento spettacolare alla cui realizzazione danno il loro contributo artistico alcuni protagonisti dello showbiz, amici personali dello stilista, come Pietra Montecorvino, M’Barka Ben Taleb, Gennaro Cosmo Parlato. Questi solo alcuni dei nomi attesi.

L’edizione 2018 di “Event” sarà anche solidarietà. Infatti, la sfilata rientra tra le iniziative per la raccolta fondi di Telethon. Nel corso della serata, tra tutti coloro che avranno dato un contributo alla storica fondazione che lotta contro le malattie genetiche, verrà estratto a sorte un abito della linea “Michele Del Prete Haute Couture”.

“Flowers” sarà il tema della nuova collezione alta moda e sposa 2018 di Michele Del Prete, alias Antea, che ancora una volta sulla insolita passerella, qual è lo scalone reale, porterà tutti in un’atmosfera incantevole e unica. Del resto lo stile si caratterizza per la sartorialità e per i tessuti preziosi, veri punti di forza di un fashion designer che è un autentico talento del territorio casertano e che da più di venti anni fa sognare le donne, non solo campane, con i suoi meravigliosi abiti da favola.

“Per la nuova collezione – anticipa Michele Del Prete – ho scelto il tema dei fiori, presi in tutte le loro sfumature, tridimensionalità, colori ed essenze. Quasi a voler portare il profumo dei fiori in passerella, quasi a voler portare gli spettatori in un giardino fiorito e far sentire loro gli odori. È un’alta moda super sartoriale ma con una innovazione, dove i fiori prevalgono dovunque. Come se avessimo rapito delle gocce di rugiada nelle sfumature dell’avorio, della giada, del verde smeraldo. Quest’anno c’è molta poesia e un amore sviscerato rispetto agli altri anni. Trionfano i ricami a mano, dove il cristallo è rubato alla goccia di rugiada che si poggia sul fiore. Non solo gli abiti ma anche gli accessori e le scarpe rientrano in questo contesto, come se i fiori cadessero sulle scarpe o le farfalle si poggiassero sulle punte. Un giardino ideale dove anche l’arte gioca la sua parte. Vestiti come opere d’arte”. Quindi, aggiunge: “I colori predominanti sono i toni del bosco, dal verde al rosa, al rosso, al giallo. La natura in tutte le sue sfumature. Sete pregiate, ricami delicati, chiffon, organza, pizzi. Gli abiti da sposa si legano al tema Flowers, ma molto più sofisticati. La continuità dell’alta moda che poi diventa sposa. Per una donna molto eterea, molto sicura di sé. Quella di quest’anno è una crescita ulteriore. Non più effetti speciali. Quindi, il gran finale. Una vera sorpresa. Ma non voglio svelare altro!”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9694 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Caserta Film Lab. Al Don Bosco L’innocente di Louis Garrel

(Comunicato stampa) -Nuovo appuntamento con il cineforum di Caserta Film Lab presso il Teatro Don Bosco, che martedì 19 dicembre presenta “L’Innocente” di Louis Garrel, con doppio spettacolo alle 18:30

Food

Natale in cucina, anguille e capitoni tra fughe e inseguimenti

Michele Scognamiglio Luca: ‘O capitone addò se n’è scappato? Concetta: Miez ‘e gravune, sott’ ‘o  focolare Luca: Vedimm si ‘o putimm acchiappà Eduardo De Filippo, “Natale in casa Cupiello” –

Comunicati

Scuole e transizione ecologica, il Comune di Caserta è smart

– L’ultima seduta della Giunta comunale, presieduta dal sindaco Carlo Marino, è stata quasi interamente dedicata ai progetti presentati nell’ambito della programmazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Due