Terremoto in Appennino. A Caserta nessun danno

Terremoto in Appennino. A Caserta nessun danno

(Beatrice Crisci) – Ha tremato nel corso della notte l’Appennino. L’onda sismica è partita dalla fascia centrale ma si è propagata lungo la dorsale nazionale interessando, anche se in minima parte, la provincia di Caserta e il Sannio. In Terra di Lavoro alcuni “notturni” hanno avvertito la scossa. Tanto spavento, ma fortunatamente nessun danno a persone e cose. In molti hanno appreso la notizia dai social e sono rimasti svegli per tutta la notte per avere aggiornamenti in tempo reale sulla situazione. E invero, nell’epoca dei social network Facebook ha subito instaurato una pagina che permetteva di orientarsi sulla presenza dei propri cari nella zona del sisma.

Si pensa spesso che Facebook sia solo il luogo delle vanità e del pettegolezzo, ma in realtà in momenti difficili può essere fonte di informazioni che neanche il telefono può dare. Questo è un compito intelligente del social network.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8447 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

“Le rose, dopo”, vince il video del Giordani con le parole giuste

Claudio Sacco – Si chiama «Le rose, dopo» il video dell’Istituto Giordani di Caserta che ha conquistato il primo premio, sezione video, di “ParoleDelGenere” 2020-2021. E’ questo il concorso bandito

Attualità 0 Comments

Si chiama Bufala News, ma è il foodmagazine della mozzarella

Enzo Battarra (foto di copertina di Ottavio Celestino) – C’è una nuova bufala che si aggira nel campo dell’informazione. E parte da Caserta. Ma non si tratta di una falsa notizia, tutt’altro. È

Primo piano 0 Comments

Napoli ricorda Jannis Kounellis con il Metro Art Focus Tour

(Mario Caldara) – Era chiamato il “maestro dell’arte povera” che, in forte contrapposizione con l’arte tradizionale, si serve di oggetti comunissimi e realizza installazioni dal forte impatto creativo. Jannis Kounellis

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply