Una sala d’arte a Murat, a palazzo San Carlo il principe Pierre

Una sala d’arte a Murat, a palazzo San Carlo il principe Pierre

Maria Beatrice Crisci

– Nel suggestivo palazzo San Carlo a Santa Maria Capua Vetere l’inaugurazione della sala Gioacchino Murat con un ospite d’eccezione, il principe Pierre Murat. L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione gli Amici di Palazzo San Carlo di cui è presidente Gennaro Stroppolatini. Tante le personalità che hanno preso parte all’evento curato nei minimi particolari dal padrone di casa. Ad accogliere l’illustre ospite il presidente del Comitato di benvenuto Christian Masset, ambasciatore di Francia. Quindi, tra gli altri la console generale francese del Sud Italia e direttore dell’istituto francese Grenoble Lise Moutou Malaya, la direttrice dell’Archivio Storico di Napoli Candida Carrino, Donatella Dentice di Accadia Cda di Palazzo Reale, il vice prefetto di Caserta Bigio Del Prete, Nicola Tartaglione del consiglio direttivo ADSI, il presidente del Rotary Club Caserta Reggia Filippo Morace, il delegato Fai per la provincia di Caserta Dante Specchia, gli assessori alla Cultura del Comune di Caserta Enzo Battarra e di Santa Maria Capua Vetere Anna Maria Ferriero. Quindi, Devriese Pascale Marie Lucie della Direzione Generale Bnl Bnp Paribas, Maria Antonietta Troncone, procuratore della Repubblica Tribunale Napoli Nord, Massimo Lo Iacono, vice presidente Amici del San Carlo, Alain Leroy ex Ambasciatore di Francia, Riccardo Imperiali, Presidente Adsi dimore storiche italiane.

Il principe Pierre Murat

«Vi ringrazio – ha detto il principe Murat – per l’invito a questo evento culturale che rende grande onore alla mia famiglia e a tutti i discendenti di Gioacchino Murat che sono felice di rappresentare in questa occasione. La musica lirica ha sempre occupato un posto importante, come tutte le arti liberati, per i Bonaparte e i loro alleati, i Murat in particolare. Accanto alle belle arti del disegno, della pittura e della scultura di cui erano grandi amanti. Ricordo che Gioacchino Murat amava assistere alle opere liriche a Milano e a Firenze già nel 1801 in qualità di generale in capo della giovane repubblica Cisalpina. Seguì questo gusto a Napoli al San Carlo di cui fece restaurare la facciata ed entro in relazione con Gioacchino Rossini, il grande compositore che amava tanto Napoli».

Dario Ascoli-Enzo Battarra-Filippo Morace

Dopo l’intervento del principe, una conversazione su Murat Re di Napoli con gli storici Luigi Mascilli Migliorini e Sergio Villari. A condurre l’incontro Paolo Mascilli Migliorini. La serata è poi proseguita con una sorpresa finale, la prima esecuzione dell’inedito inno musicato da Gioacchino Rossini dedicato a Murat, impeccabilmente eseguito dagli allievi del maestro Filippo Morace: il soprano Valeria Feola, il mezzosoprano Lucie Monjanel, il tenore Andrea Russo e il baritono Andrea Ariano. Direttore artistico Dario Ascoli. La ricerca è stata condotta da Sergio Ragni, storico e musicologo. Le letture sono state a cura di Angela Caputo. A conclusione dell’incontro l’omaggio al principe Murat, una moneta d’argento fatta coniare dal presidente Gennaro Stroppolatini.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8916 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Giornata Nazionale Avo, il Manzoni scuola polo per l’inclusione

-In occasione della XIV Giornata Nazionale Avo, il giorno 24 ottobre alle ore 10.15, l’Aula Magna del Liceo “Manzoni”, ospiterà un importante incontro finalizzato a promuovere e a sensibilizzare le

Cultura

Il Manzoni scuola polo per il meridione per l’inclusione didattica di studenti disabili

Il liceo Manzoni di Caserta si è aggiudicato il bando di concorso finanziato dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca volto a sostenere progetti per l’inclusione degli alunni con disabilità.

Primo piano

Caserta, a scuola di teatro con Il Pendolo di Antonio Iavazzo

Pietro Battarra – “Da quasi venti anni esiste la Scuola di Teatro e Recitazione Il Pendolo, da me ideata e diretta e con sedi a Caserta e a Capua. Si tratta