Via Crucis, i giovani della Diocesi scelgono l’ex Macrico

Via Crucis, i giovani della Diocesi scelgono l’ex Macrico

-I giovani della Diocesi di Caserta, grazie al lavoro della Pastorale Giovanile e Vocazionale, organizzano domani, venerdì 8 aprile, la Via Crucis diocesana dal titolo «La banalità del male e la forza dell’amore» rendendo protagonisti i giovani delle parrocchie. Lo scenario sarà l’ex Macrico, che aprirà così liberamente ai cittadini, in occasione della Via della Croce, uno dei momenti forti di avvicinamento alla Pasqua; in un luogo divenuto di grande simbolismo per Caserta, per l’appunto l’ex caserma Macrico.

«L’idea di questo titolo – spiega don Gennaro D’Antò, direttore della pastorale giovanile diocesana – richiama il libro di Hannah Arendt, in particolare la volontà di mettere in risalto la ridicolezza di ogni forma di violenza. Il cammino della via Crucis ci insegna proprio a riflettere sulla banalità del male per risorgere e lasciarci plasmare dalla razionalità e dalla forza dell’Amore di Cristo». Di grande suggestione il richiamo che offre la simbologia della Via Crucis all’interno di una ex area militare: la passione del Cristo che conquista e vince le armi. Le stazioni sono quelle della Via Crucis dei giovani di Giovanni Paolo II. Gruppi, parrocchie e movimenti rifletteranno e assoceranno meditazioni o testimonianze per ogni stazione. Tra i partecipanti già iscritti gli scout, l’Azione Cattolica, l’Unitalsi e la Caritas diocesana con testimonianze su ciò che sta accadendo nel mondo. «L’organizzazione della Via Crucis parte dal mese di gennaio dal punto di vista tecnico e logistico. Organizzarla al Macrico si può definire un evento storico perché finalmente questo luogo da molti sconosciuto, in particolare dalle nuove generazioni, comincia a riaprirsi alla città – spiega Angela Santonastaso, coordinatrice della Via Crucis – A livello logistico per l’animazione delle stazioni sono stati coinvolti i giovani delle parrocchie della diocesi, i movimenti come Unitalsi, le associazioni come scout e Azione Cattolica». La cerimonia è fissata a partire dalle 19, si entrerà nel Macrico dall’ingresso principale di Via Unità Italiana.

👩‍💻Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8565 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

C’è la danza al Comunale, la libertà secondo Omniarte Caserta

OmniarteCaserta, centro artistico e culturale, sabato 26 giugno alle 20, presenta lo spettacolo di danza “La libertà non è uno spazio libero”, presso il Teatro Comunale di Caserta “Costantino Parravano”.In

Scuola 0 Comments

Corso anti-bullismo, insieme “Noi voci di donne” e il Giordani

“Oggi è la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Fenomeni che non accennano a diminuire. Noi Voci di donne con l’Itis Giordani ha realizzano un corso di Formazione

Primo piano 0 Comments

C’era una volta l’ex Macrico, ora fondazione Casa Fratelli Tutti

– Nasce «Casa Fratelli Tutti», la fondazione di partecipazione promossa dalla Diocesi di Caserta per realizzare il processo di rigenerazione dell’area ex Macrico. L’atto costitutivo e lo statuto della neonata

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply