A Gioia Sannitica con la sagra degli Antichi Sapori

A Gioia Sannitica con la sagra degli Antichi Sapori

Apertura ufficiale quest’oggi per la Sagra degli Antichi Sapori, la rinomata kermesse culinaria giunta quest’anno alla sua 19esima edizione e promossa ed organizzata come sempre dalla Pro Loco Gioiese.
Fino a giovedì prossimo 18 agosto il centro cittadino, in particolar modo l’area retrostante la casa comunale dove insistono le piazzette intitolate a Papa Giovanni Paolo II, si trasformerà in un grande salone del gusto all’aperto dove in ognuna delle sette sere i visitatori della manifestazione, che si preannunciano già numerosissimi sin dalla prima serata e provenienti da ogni parte della Campania, potranno gustare pietanze, sfizi e prelibatezze della migliore traduzione culinaria locale.
Principi della tavola per una settimana saranno i prodotti tipici locali del Matese, dal porcino ai salumi, dalle carni genuine agli ortaggi coltivati in terreni non inquinati, poi pizze, primi piatti con pasta fresca fatta in casa e secondi preparati con le ricette delle vecchie massaie gioiesi.
Un menù già ricco di suo che quest’anno si amplia con l’ingresso di nuovi piatti come le pantacce ai ceci, pasta tipica del posto, e le crepes ai funghi porcini, la parmigiana di melanzane ed il caciocavallo impiccato del Matese che verrà preparato in collaborazione con i locali caseifici Antichi Sapori Pascale e fattoria didattica Il Professore, con la possibilità anche di visitare la mostra d’arte del maestro ceramista Silvano D’Orsi, gioiese doc e punta di diamante della scuola di ceramica di Deruta.
L’evento anche quest’anno avrà una specifica finalità sociale con il ricavato dell’incasso di una serata che sarà devoluto per attuare alcune iniziative in favore della comunità locale, come annunciato dal presidente della Pro Loco Tiziana Mennone nel corso della conferenza stampa di presentazione della sagra tenutasi la scorsa settimana nella sala consiliare del comune, unitamente ai predecessori Claudio Melillo e Mario Grandetti e al sindaco Michelangelo Raccio.
Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7163 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Economia

Consulta commercialisti Mondragone. Ok alla modifica del regolamento delle entrate

Maria Beatrice Crisci -«La proposta di modifica del Regolamento delle Entrate del Comune di Mondragone, avanzata della locale Consulta dei Commercialisti, è stata approvata dal Consiglio Comunale all’unanimità». A darne

Primo piano

Cent’anni fa il Pci, Caserta ricorderà l’artista Andrea Sparaco

Luigi Fusco – La Federazione di Caserta del Partito Comunista Italiano si ricompatta, ma solo virtualmente. A un secolo dalla drammatica scissione del Congresso Socialista di Livorno e della nascita

Primo piano

Frank Oliviero, come ti riscrivo le colonne (sonore) della vita

Comunicato stampa Si intitola “Il fascino discreto delle colonne sonore” ed è la nuova opera discografica del musicista casertano Frank Oliviero. Due anni e quattro mesi di intenso lavoro: dalla

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply