Al Campania luglio si veste di jazz. Partenza con il botto con le “Black Cars” di Gino Vannelli

Al Campania luglio si veste di jazz. Partenza con il botto con le “Black Cars” di Gino Vannelli

(Enzo Battarra) – Lui è un mito, un uomo inossidabile nel tempo, la stessa grinta di sempre. Lui è Gino Vannelli, nome e cognome italiani, ma canadese a tutti gli effetti. È stato lui ad aprire la rassegna “Luglio in Jazz” del Campania.

Un tempo si diceva che ogni centro commerciale fosse un nonluogo, ma questa caratterizzazione si è andata sempre più affievolendo. E se oggi una megastruttura come il Campania ospita, e lo fa già da alcuni anni, una rassegna di jazz di alto profilo, ecco allora che il nonluogo diventa una grande casa della musica. E se poi in questo ipotetico nonluogo avvengono altri eventi come presentazioni di libri o incontri al cinema, allora la cultura ha la capacità di incidere anche sull’architettura e sulla filosofia del luogo.

Gino Vannelli ha affrontato il concerto con il suo piglio di sempre, con la sua presenza di scena, con il carisma di un protagonista della storia del rock, di quel rock tanto antico da avere radici nel jazz. E questo lo si è percepito nel celeberrimo “Black Cars” del 1985. Le sue nere auto sembravano schizzare prorompenti tra le architetture del Campania. Ma ha avuto ancor più il sapore del jazz “I Just Wanna Stop”, altro caposaldo della sua produzione, ancor più storico, datato 1978, con il suo dolcissimo assolo di sax. “I Just Wanna Stop”, voglio fermare tutto, cantava Gino Vannelli dal palco. E il tempo si è fermato per uno come lui che è classe 1952, e si è fermato anche per un pubblico straripante che si è lasciato rapire. Insomma, un gran concerto e nessuna operazione nostalgia. Questa musica funziona, e come funziona, anche adesso.

Schermata 2016-07-07 alle 02.20.11

Il concerto di Gino Vannelli è stato aperto dal trio di Daniele Scannapieco, nativo di Campagna nel Salernitano, anno di nascita 1970. Lui suona il sax tenore come pochi, interpreta il jazz che ti aspetti, quello italiano di straordinaria raffinatezza. Con lui hanno suonato Antonio Capasso all’organo Hammond e Pasquale Fiore alla batteria. Il loro breve concerto è stato la vera introduzione jazz della rassegna, un’introduzione con le giuste note, le giuste sonorità, le giuste timbriche. Si sarebbe potuto continuare per tutta la serata, ma Mr. Vannelli era già lì che scalpitava per salire sul “suo” palco. E non si poteva fermare la storia.

@EnzoBattarra

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9773 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Un’Estate da Belvedere, sul palco arrivano i Ricchi e Poveri

(Comunicato stampa) -Sull’onda del grande successo sanremese con il brano “Ma non tutta la vita” (etichetta DM Produzioni su licenza Carosello Records) certificato DISCO di PLATINO da FIMI/GfK e dopo lapubblicazione di otto remix con il

Primo piano

Caserta, la Jean Monnet un riferimento per l’Uzbekistan

Comunicato stampa Si è svolto nei giorni scorsi, il seminario “Tourism after crisis: Innovations, Traditions, Business tools” organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche Jean Monnet – Università della Campania “Luigi

Primo piano

Ospedale Caserta, il direttore Ferrante saluta e ringrazia tutti

Claudio Sacco  – Da lunedì sarà a lui a guidare l’Azienda ospedaliera «San Pio» di Benevento. Ma prima di assumere il nuovo incarico il direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Caserta «Sant’Anna