Al Centro Hecate di Casagiove il libro di Elena Nugnes

Al Centro Hecate di Casagiove il libro di Elena Nugnes

Elena Nugnes con la sua opera “Caro Figlio” sarà al Centro Hecate di Casagiove (CE) il 20 giugno alle ore 18.00 con lei dialogheranno Emma Abbate e Adele Grassito . Emma Abbate , docente di italiano e latino , dottore di ricerca in storia della società europea presso l’Università Federico II di Napoli dove si è laureata nel 1994 cum laude con una tesi in Storia del risorgimento, ha pubblicato diversi articoli su riviste di storia specializzate sulla pedagogia nei Collegi gesuitici del XIX secolo, si interessa di progettazione europea (programma Erasmus plus), è formatrice CLIL universitaria presso L’Università Orientale di Napoli. Essere madri oggi. Essere madri sempre. Essere madri, amando il proprio figlio più di se stesse, ma senza far tacere il proprio essere donne, quell’ “eterno femminino”, che grida dentro di sé la propria di esistere, senza cedere ai sensi di colpa, che ancora ci vorrebbero angeli di un inestinguibile focolare, anche oltre ogni tempo massimo. Un’impresa impossibile? Chissà…Ci prova Nora, la protagonista di “Caro figlio”, il bel libro di Elena Nugnes, docente e scrittrice, MR Editori. Il complesso rapporto con il figlio di una ragazza-madre e il velo protettrice verso quest’ultima da parte della mamma, inseriti nel momento storico della fine degli anni ’60, danno l’idea di come, ha affermato subito la Nugnes, “la vita di Nora non è stata certo facile”. A questo va aggiunto l’atteggiamento di un padre egoista, che certo non aiuta la crescita di Claudio, bambino che “non conosce il vissuto del padre naturale”. Per Cecilia Amodio, la Nugnes affronta un così delicato tema con “una bella scrittura e un bel modo di raccontare. Il travaglio di Nora dimostra che i figli sono nostri perché noi ne avvertiamo la presenza sino al momento del parto, poi inizia il distacco, la separazione”.

Fonte: Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9689 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Fondi europei. Open Data Day al liceo Fermi di Aversa

Antonella Guarino – Al Liceo Fermi di Aversa, di cui è Dirigente scolastico Adriana Mincione, si è tenuto, presso l’Aula Magna dell’Istituto, l’Open Data Day in cui gli studenti coinvolti

Comunicati

Museo Campano post Covid, da domani porte di nuovo aperte

Da domani, martedì 19 maggio, ritorna fruibile il Museo Provinciale Campano di Capua. Ad annunciarlo è il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca nella giornata internazionale dei Musei. L’adozione di un sistema di

Cultura

Ogni mese una parola, una parola al mese: il o la selfie?

(Vincenzo Simoniello*) – La parola selfie /ˈsɛlfi/, termine inglese che designa un autoscatto realizzato prevalentemente attraverso la fotocamera digitale interna di uno smartphone (tramite l’ormai tipico gesto di allungare il