Andrea Sparaco, l’artista torna da padre nella sua Capodrise

Andrea Sparaco, l’artista torna da padre nella sua Capodrise

Maria Beatrice Crisci

Sparaco a Capodrise– In cerca del padre è la rassegna organizzata dal Palazzo delle Arti di Capodrise. Venerdì 10 novembre alle ore 17.30 il vernissage della mostra dedicata ad Andrea Sparaco, pittore e scultore, morto nel 2011, tra i più apprezzati di Terra di Lavoro.

In esposizione opere, fotografie inedite e “pizzini dell’anima” sotto il titolo “Andrea Sparaco, ciò che resta del padre”. Per lui un vero ritorno a casa. «Da Capodrise era partito – afferma il direttore artistico Michelangelo Giovinale – e a Capodrise Andrea è sempre tornato. Il desiderio di tornare a dialogare con l’uomo ci ha suggerito di aprire la porta dello “studio di Andrea”, sfogliando l’album di famiglia, nei ricordi delle persone a lui più care, che in questo spazio si sono raccontate, con umana semplicità». “Lo studio di Andrea” del regista Alessandro Musone è il cortometraggio che sarà proiettato in anteprima nazionale all’apertura della mostra. Seguirà un dialogo a più voci tra Marina Sparaco, Giuseppe Sparago, Domenico Sparaco, Roberta Zamuner e Donato Mincione, moderato da Giovinale.

 «Quello su Sparaco – precisa il sindaco Angelo Crescente – non è un evento celebrativo. Il nostro scopo è riannodare memoria e futuro, lungo una “nuova via Appia” dell’arte contemporanea che stiamo costruendo. Un esercizio della mente che si trasforma in esperienza di vita, con gli artisti e le loro storie, con chi c’era e chi c’è ancora. Avvertiamo il dovere del raccogliere un’eredità, per comprenderla, reinventarla e trasmetterla alle nuove generazioni. La riflessione su Andrea è tutt’altro che un punto di arrivo: è, piuttosto, una tappa nella sua umanità e nel contemporaneo dell’arte».

La mostra, che sarà visitabile fino al 30 novembre, e il convegno su Sparaco rientrano nel progetto “Pittori di Capodrise nell’arte campana e oltre”, cofinanziato dalla Regione e dal Comune di Capodrise. Il progetto, a sua volta, è parte della rassegna culturale “In cerca del padre”, che gode dei patrocini morali della Provincia di Caserta, della Regione Campania, del Consiglio Regionale della Campania e del Mibact e ha come partner istituzionali il liceo “Buccini”, il liceo “Quercia” e l’istituto comprensivo “Cavour” di Marcianise, il liceo “Righi Nervi” di Santa Maria Capua Vetere e il “Gaglione” di Capodrise.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9727 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Ferragosto tra sacro e profano, le tradizioni si confrontano

Luigi Fusco – Tra musei, mare e processioni in onore dell’Assunta. Dopo due anni di restrizioni da covid-19, il ferragosto casertano si è reimpossessato delle sue tradizioni sacre e profane.Nelle

Primo piano

Un’Estate da Belvedere. La Premiata Forneria Marconi canta De André

(Comunicato stampa) -Quarantacinque anni dopo il tour “Fabrizio De André e PFM in concerto”, la prog band più famosa al mondo torna sui palchi di tutta Italia con “PFM canta

Comunicati

Giorno della Memoria. Marino, ogni giorno si deve ricordare

(Comunicato stampa) -“Il Giorno della Memoria è senza dubbio un’occasione importantissima per ricordare, soprattutto ai più giovani, la Shoah e la mostruosità delle azioni di cui è stato vittima il