Caffè? Qui a Caserta sgorga dalle fontane della Reggia

Caffè? Qui a Caserta sgorga dalle fontane della Reggia

(Enzo Battarra) – E’ una macchina per espresso ma è diventata in pochi giorni un cult casertano. Michele Sacco, patron del bar Mon Rêve di corso Trieste, ha avuto un’intuizione, semplice ma efficace. Caserta è la città della Reggia, quindi il palazzo vanvitelliano ne è il simbolo internazionale. La stessa forma architettonica del monumento si presta come sviluppo orizzontale alle proporzioni di una macchina per espresso. Realizzare l’apposizione della foto della Reggia sulla macchina non è stato difficile. Quella che va apprezzata è proprio l’intuizione.

Schermata 2016-08-30 alle 10.46.41

Ora chi entra nel bar Mon Rêve può avvicinarsi al banco e, all’abbassarsi della leva, veder sgorgare il caffè lungo la via d’acqua del Parco, alle spalle della fontana di Venere e Adone. Uno spettacolo! Con l’edificio borbonico che fa da straordinaria quinta teatrale. Uno dei primi a essere attratto dal restyling della macchina di uso comune è stato proprio il direttore della Reggia, Mauro Felicori. Ma tanti sono i vecchi e soprattutto nuovi clienti incuriositi dall’espresso “regale”.

Che poi sia un  buon caffè questo lo possono testimoniare in tanti. Ma alla qualità bisogna saper aggiungere l’arguzia e Michele Sacco, casertano doc, ne ha messa tanta. Non è dato sapere se sul suo esempio verranno brandizzati con l’immagine della Reggia altri strumenti di uso comune. Forse ha aperto una strada, anzi un canale… Per fare un buon caffè ci vuole anche una buona acqua, e Caserta fortunatamente questo può vantarlo. Veder nascere l’espresso dalla via d’acqua proveniente dall’Acquedotto Carolino è un’emozione, ma porta in sé anche un chiaro messaggio. Le eccellenze vanno difese e promosse quanto più possibile!

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7154 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura

Mozart? Divertimento quasi… notturno al Museo Michelangelo

Magi Petrillo -Secondo appuntamento al Museo Michelangelo ITS Buonarroti. «Notturni e divertimenti mozartiani». Questo il titolo dell’evento in programma per domani venerdì 16 ottobre. L’iniziativa rientra nel progetto “Esserci per

Spettacolo

Caserta, il regista Civica tra le parole imbrogliate di Eduardo

Marco Cutillo – Ci sono giorni in cui si incontrano persone speciali. Giorni normali, stanchi, anche un po’ grigi, ma dall’elevato potenziale nascosto. Massimiliano Civica è una maglietta sgualcita e

Primo piano

Piede diabetico. Il policlinico Vanvitelli centro d’eccellenza

Maria Beatrice Crisci -«Sono orgogliosa per la vetrina che Medscape, sito web statunitense ha offerto al nostro ultimo lavoro sul rischio di amputazioni per piede diabetico durante il periodo di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply