Canile e Gattile della Città di Caserta, è online il nuovo sito

Canile e Gattile della Città di Caserta, è online il nuovo sito

-È online il nuovo sito internet ufficiale del Canile e del Gattile della Città di Caserta. All’indirizzo: www.canilecaserta.it si potrà accedere a tutti i servizi disponibili presso la struttura comunale, a partire dalla possibilità di adottare cani e gatti che hanno bisogno di aiuto fino ad effettuare donazioni per sostenere le attività del Canile e del Gattile. A tal proposito, sul sito è presente una sezione denominata “Come aiutarci”, nella quale vengono illustrate tutte le azioni che possono servire a non far mancare nulla agli animali. In particolare, è possibile donare: vecchie coperte o cucce, che garantiscono di tenere al caldo gli amici a quattro zampe; snack per cani; guinzagli, collari e pettorine, essenziali per consentire agli animali una passeggiata fuori dal box; giochi e palline, per creare dei divertenti momenti di condivisione. Per chiedere se c’è necessità di coperte o di altro materiale utile, è possibile contattare i numeri telefonici 3334206018 – 3661558735 o scrivere all’indirizzo e-mail: canilecaserta@comune.caserta.it.

È possibile contattare gli stessi numeri telefonici per effettuare le adozioni di cani e gatti. I percorsi di adozione consapevole sono gestiti dall’associazione di volontariato “Nati Liberi ODV” che cura l’intera procedura. Per le adozioni la struttura è aperta il sabato dalle 15.30 alle 18, mentre negli altri giorni è possibile contattare sempre i numeri telefonici 3334206018 – 3661558735 per fissare un appuntamento. Sul sito, poi, sono presenti anche le foto e le informazioni degli animali disponibili per l’adozione.

La struttura si occupa anche della sterilizzazione dei cani randagi e dei cani liberi, accuditi grazie all’opera del servizio veterinario Asl Caserta presso l’ambulatorio situato nel Canile-Gattile municipale. Inoltre, la sterilizzazione è possibile anche per gatti liberi e per gatti di colonia, ed è effettuata sempre dal servizio veterinario Asl Caserta. Tra i servizi, poi, c’è la microchippatura gratuita dei cani, l’acquisizione di documentazione dell’anagrafe canina e felina per l’aggiornamento della banca dati anagrafica regionale (primo impianto microchip, denuncia di smarrimento, denuncia di decesso, trasferimento proprietà cane/gatto, trasferimento residenza proprietario, rilascio passaporto europeo, cambio detentore) a cura del servizio veterinario Asl Caserta.

Il Canile e Gattile Municipale è una struttura che ospita tantissimi cani e gatti in cerca di casa. Il Comune di Caserta provvede all’acquisto di cibo, farmaci e ogni altra necessità degli animali presenti.

“Siamo felici – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – di offrire, attraverso un sito moderno e funzionale, tutti i servizi necessari a garantire il massimo benessere dei nostri cani e dei nostri gatti, che fanno parte delle nostre vite. La struttura, che svolge un eccellente e meritorio servizio, consentirà di implementare le pratiche di adozione di animali che cercano casa e di favorire tutte quelle attività di sostegno che ci consentono di assicurare un servizio ancora migliore. Il benessere animale è molto importante per l’Amministrazione e la tutela dei nostri amici a quattro zampe è un atto di amore ma anche di civiltà”.

About author

You might also like

Food

Vinicibando, la Tenuta Fontana a Gaeta

(Redazione) – È in corso a Gaeta, nelle sontuose sale del Villa Irlanda Grand Hotel, “Vinicibando”. È una tre giorni che si concluderà domenica 20 novembre interamente dedicata alla valorizzazione

Attualità

Toni Servillo, arriva per lui il meritatissimo Nastro alla carriera

Maria Beatrice Crisci – Nastro d’Argento alla carriera 2020 all’attore e regista casertano Toni Servillo. È il riconoscimento che il Direttivo dei Giornalisti Cinematografici assegna tradizionalmente. Domani mercoledì 27 maggio

Primo piano

Casertainbici, Carlo Scatozza è il nuovo presidente dell’associazione

(Comunicato stampa) -Casertainbici ha completato il riassetto dei propri organismi, in primo luogo con una partecipata assemblea il 2 febbraio presso il Circolo Nazionale che, oltre alla modifica dello statuto