Carditello Real Wood, un concorso di idee per difendere i pini

Carditello Real Wood, un concorso di idee per difendere i pini

Claudio Sacco

 –  Un concorso di idee per la raccolta dReggia di Carditelloi proposte di valorizzazione del legname derivante dall’abbattimento degli alberi di pino inclusi nel perimetro del complesso monumentale. L’iniziativa è della Fondazione Real Sito di Carditello. Nella nota si legge: «Come è noto, difatti, nei mesi scorsi la Fondazione ha deciso di completare l’abbattimento previsto dal progetto di “Restauro e sistemazione aree verdi Real Sito di Carditello”, elaborato nel 2015 dalla Soprintendenza archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento. Tale abbattimento si rende oggi urgente non solo per ripristinare l’antica configurazione della Reale Tenuta, ma anche per prevenire i rischi crescenti per la tutela del bene e per l’incolumità dei visitatori.

I pini, impiantati a Carditello nel periodo in cui il bene è passato in possesso del Consorzio di Bonifica del Basso Volturno, nella seconda metà del secolo scorso, sono difatti oggi causa di danneggiamento dell’impianto di drenaggio del galoppatoio e delle mura che circondano lo stesso. Inoltre, già nel 2016, una perizia effettuata attraverso il metodo visual tree assessment aveva evidenziato, su una scala da 1 a 5, un rischio di livello 3 e 4, ovvero “moderato” ed “elevato”.

La Fondazione ha tuttavia ritenuto che il legname dei pini abbattuti possa essere destinato al riutilizzo attraverso la sua rifunzionalizzazione come attrezzature, oggetti di design ed eventualmente anche come souvenir da destinare alla vendita presso il Real Sito. A tale scopo ha approvato, sin dallo scorso anno, un protocollo d’intesa con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, attivando anche una borsa di studio dedicata.

Il concorso di idee, organizzato in diverse sezioni, è finalizzato a stimolare la presentazione di proposte da parte di un’ampia platea di potenziali beneficiari. L’obiettivo è coinvolgere prioritariamente, anche se non esclusivamente, la comunità locale, e in particolare le sue energie più fresche e creative, quali studenti, artigiani, artisti, nella realizzazione di progetti innovativi, in linea con le risorse ambientali e culturali del Real Sito».

Il concorso si inserisce nella strategia di fare di Carditello un luogo di arte e design aperto alla contaminazione con le espressioni più creative del territorio, in una logica di reciproco e fecondo scambio” – dichiara il direttore Roberto Formato. “Ci consente inoltre di realizzare concretamente un modello di economia circolare, attraverso il quale gli alberi abbattuti non saranno destinati al macero, ma si trasformeranno in oggetti di valore economico, artistico e culturale per il Real Sito e per i soggetti che li avranno realizzati”.

Si ricorda, a questo proposito, che la Fondazione Real Sito di Carditello ha attivato dallo scorso mese di luglio anche l’avviso pubblico “Carditello Crea”, che è teso a stimolare la raccolta di proposte nel settore creativo e culturale da parte imprese e soggetti del terzo settore operanti nel territorio di riferimento del Real Sito, a valere sul programma “Cultura Crea” gestito da Invitalia per conto del MiBAC. La valorizzazione del legname potrebbe costituire proprio l’occasione per attivare nuove e permanenti attività imprenditoriali legate al Real Sito.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9736 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Allattamento al seno. Laura Catone testimonial per l’Unicef

(Comunicato stampa) -L’allattamento al seno è una delle esperienze umane più intime e profonde. Ci sono pochi momenti della vita, forse nessuno, comparabili con quelli di un abbraccio al seno della

Primo piano

Caserta e provincia, scuole più sicure con i fondi ministeriali

Luigi Fusco -Sono tanti soldi che stanno per giungere in favore della scuola pubblica della provincia di Caserta. Oltre 4milioni di euro sono, difatti, previsti per l’edilizia leggera dei plessi

Cultura

#Carditellopertutti tra visite didattiche e concerti

Pietro Battarra – Il Real Sito sarà aperto domenica 23 dicembre per la consueta iniziativa #Carditellopertutti, con visite didattiche realizzate in collaborazione con gli operatori dell’Associazione Agenda 21. La mattinata si aprirà alle ore