Carlo III di Borbone, una mostra a cura del liceo Giannone

Carlo III di Borbone, una mostra a cura del liceo Giannone

Domani mercoledì 3 novembre alle ore 9.30 nella Cappella Paladina della Reggia prende il via il Convegno su Carlo III di Borbone nel tricentenario della nascita avvenuta a Madrid il 20 gennaio 1716.

L’evento organizzato dalla SUN con Rosanna Cioffi, presidente del Comitato organizzatore, Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta,  prevede una tre giorni di approfondimento e di dibattito che si snoderanno tra Caserta e Napoli per celebrare un re che seppe dare al Regno di Napoli l’indipendenza dopo due secoli di dominio straniero. La fama di Carlo è legata alla serie di riforme attuate per modernizzare la società e la struttura dello stato nello spirito di riformismo illuminato spesso anticipatore di quello francese. Il re abbellì la capitale di monumenti, opere sociali e istituzioni culturali che competevano con il resto d’Europa. Avviò la costruzione della Reggia di Caserta ma non riuscì a vedere l’opera completa perché dovette partire per la Spagna, lasciando a Napoli il terzo figlio Ferdinando come nuovo re. Nell’ambito delle manifestazione gli studenti del Liceo Classico “P. Giannone” di Caserta hanno curato una mostra didattica sulla figura del grande monarca che sarà allestita nel vestibolo superiore per tutta la durata del convegno. Gli studenti delle classi 3B e 2D, con la guida del prof. Marcello Natale, sono stati impegnati per alcune settimane nella preparazione della mostra nella cornice di tre momenti organizzativi, in primis lo studio, la ricerca e la documentazione storica ed iconografica, poi l’elaborazione di un progetto espositivo originale che desse massimo spazio alla fantasia e all’estro artistico ed infine l’elaborazione di cinque percorsi didattici per presentare una personale rilettura storica dei fatti e dei personaggi.

Una menzione particolare per i tre giannoniani, Andrea Sepe, Salvatore Manfredi D’Angelo e Luigi Piantieri, che sono stati grandi animatori dei gruppi di lavoro. Grazie a riproduzioni di immagini modificate graficamente ed arricchite con disegni appositamente preparati dai ragazzi, l’osservatore viene guidato a percorrere le tappe principali della vita del re nelle tre città che Carlo ha molto amato Napoli, Caserta e Madrid e far risaltare i tratti di una figura storica centrale non solo per la vita dell’Italia e del Mezzogiorno, ma soprattutto, messaggio ancora adesso di grande e opportuna attualità, di un’Europa ispirata dall’Illuminismo riformista, dalla bellezza e dall’impegno sociale.

Fonte. Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7467 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Editoriale 0 Comments

Notte di San Lorenzo, i desideri pericolosi di Giancarlo Covino

Pietro Battarra  (in copertina un particolare del disegno di Giancarlo Covino) – La sera di venerdì 10 agosto tutti con il naso all’insù. Il momento più atteso e romantico dell’estate, la notte

Primo piano 0 Comments

Il Duomo adottato, il Manzoni è per la tutela di Casertavecchia

Claudio Sacco  – La Cattedrale di Casertavecchia ha ospitato la cerimonia di Adozione del Duomo da parte del Liceo Manzoni di Caserta. Il polo liceale casertano, diretto dalla Preside Adele Vairo, ha infatti

Cultura 0 Comments

Biblioteca Bene Comune, il libro di Christian De Iuliis in piazza Gramsci

Pietro Battarra -«L’Architemario in quarantena. Prigionia oziosa di un architetto». E’ questo il titolo del libro di Christian De Iuliis che sarà presentato domani alle 19 in piazza Gramsci a

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply