Carnevale a Caserta, tra carri allegorici e gastronomia

Carnevale a Caserta, tra carri allegorici e gastronomia

Press Liceo Manzoni -Il Carnevale in Campania è una festa ricca di storia, tradizioni e piatti tipici che si celebra con grande entusiasmo in tutta la regione. Le origini di questa festività risalgono all’antica Roma, quando si festeggiavano le feste pagane in onore di Bacco, il dio del vino e della gioia. Durante il periodo borbonico il Carnevale era una vera e propria esplosione di divertimento, si poteva assistere allo scambio dei ruoli sociali per un giorno tra nobili e popolani.  In quel periodo nacquero gli “alberi della cuccagna”, pensati proprio dal sovrano borbonico: dei tronchi di legno eretti nelle piazze, in cima ai quali era posto ogni genere di leccornia. Il popolo faceva a gara ad arrampicarsi sull’albero, e solo chi riusciva nell’intento vinceva il premio. Nel corso dei secoli, il Carnevale è diventato una celebrazione colorata e festosa, che si distingue per le sfilate di carri allegorici, maschere tradizionali e una grande varietà di cibo.  Il Carnevale casertano è per l’appunto caratterizzato da una serie di tradizioni radicate nel tessuto culturale della città. Una delle più iconiche è la sfilata dei carri allegorici, che vede partecipare associazioni, scuole e gruppi folcloristici, che competono per il premio per il carro più bello e creativo. Oltre alle sfilate, il Carnevale offre spettacoli di maschere tradizionali, come Arlecchino e Pulcinella, che intrattengono il pubblico con le loro acrobazie e il loro umorismo irresistibile. La gastronomia gioca un ruolo fondamentale in questa festività, con una varietà di piatti tipici che deliziano i palati di residenti e visitatori. Tra i dolci più amati ci sono le chiacchiere, croccanti fritture ricoperte di zucchero a velo, e le zeppole, dolci fritti ripieni di crema pasticcera o di ricotta. Non mancano poi le frittelle di riso e per i più golosi non può mancare una fetta di migliaccio, dolce tipico a base di ricotta e cioccolato. Si può tranquillamente affermare che il Carnevale a Caserta rappresenta un momento di gioia e condivisione, dove storia, tradizioni e gastronomia si incontrano per creare un’esperienza indimenticabile. Una festa che celebra l’allegria e il buon cibo, invitando tutti a partecipare e lasciarsi trasportare dallo spirito festoso della città.

Manzoni press: Simona Imperatore, Annalisa De Nicolais, Annacristina Schiavone

About author

You might also like

Comunicare il Territorio

Carditello luogo del cuore, restaurate dal Fai le due fontane

– Giovedì 9 giugno alle 11,30 l’inaugurazione del restauro delle due fontane monumentali con obelischi del Real Sito di Carditello a San Tammaro, comune in provincia di Caserta. Il recupero di questo elemento iconico del Real Sito

Comunicare il Territorio

Ti ci porto io! Palazzo Cocozza, qui i luoghi del Decameron

Liceo Manzoni Press -Il nostro territorio è ricco di tesori monumentali che non abbiamo ancora scoperto. Dando un’occhiata più approfondita ci accorgeremo che anche palazzi che ci sembrano semplici abitazioni

Comunicare il Territorio

Ti ci porto io! Palazzo Mondo, il gioiello di Capodrise

Liceo Manzoni Press -A Capodrise, in provincia di Caserta, sorge un palazzo di proprietà privata: palazzo Mondo, casa privata del pittore del ‘700 Domenico Mondo. Il pittore Domenico Mondo, formatosi