Casagiove, “bella e perduta” la Siria di Maram al-Masri

Casagiove, “bella e perduta” la Siria di Maram al-Masri

(Redazione) – L’Associazione Spazio Donna onlus – Centro Hecate si prepara a ospitare sabato 17 dicembre alle ore 17  la poetessa internazionale Maram al-Masri al suo secondo ritorno nella città di Casagiove. L’appuntamento è nella sede del Centro Hecate a Casagiove.

La Siria, per lei, è «una ferita che sanguina». Maram al-Masri lo scrive negli struggenti versi della raccolta poetica “Arriva nuda la libertà”, tradotta dall’arabo in italiano da Bianca Carlino e pubblicata da Multimedia edizioni. La natìa Siria, per Maram, è infatti «mia madre sul suo letto di morte/ È la mia infanzia sgozzata/ il mio incubo e la mia speranza/ la mia insonnia e il mio risveglio». E nel canto di Maram, la Siria è anche «l’orfana abbandonata/…una donna violentata/ da un vecchio mostro/ abusata, prigioniera/ costretta al matrimonio», «l’umanità che soffre», «una bella che canta un’ode/ alla libertà/ ma le hanno tagliato la gola». Ma soprattutto, per Maram, la Siria «è il popolo dell’arcobaleno/ che splenderà dopo la tempesta/ e la folgore».

Dopo  i saluti dell’Associazione Spazio Donna si vivranno i colori del sentimento direttamente dalla voce di Maram al- Masri. Con lei dialogheranno la professoressa Tiziana Catta e la dottoressa Vincenza Conte, regalerà un breve contributo Adele Grassito, responsabile del Centro Hecate,cellula formativa di Spazio Donna, mentre Chiara Serafina Campolattano introdurrà alcuni versi.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9728 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

San Leucio è Ars et Vita, arriva la Carne viva di Nadia Verdile

Nella Cappella Reale di San Ferdinando re, a San Leucio, venerdì 11, alle 19, sarà presentato l’ultimo libro di Nadia Verdile, Carne viva. Una saga italiana tra Otto e Novecento,

Comunicati

Liceo Manzoni. Vairo, si riparte con il Progetto Trans’Alp

-Al Liceo “A. Manzoni” di Caserta, diretto dal Dirigente scolastico Adele Vairo, nuova avventura con il Progetto Trans’Alp per gli alunni delle classi quarte del Liceo Linguistico ESABAC. Trans’Alp è

Primo piano

Sant’Arpino, i ricordi di Dario Fo e la “pelle” di Napoli

(Beatrice Crisci) – Una domenica mattina particolare quella dedicata dalla comunità di Sant’Arpino a due eventi culturali susseguitisi negli stessi splendidi sontuosi ambienti seicentesche del Palazzo Ducale Sanchez de Luna.